Skip to main content
EdMed 21 400x80Ermes 21Arkeios 21Studio 21
Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione 

Blog

Shinrin Yoku bagno nella foresta

Shinrin-Yoku cos'è

Liberarsi dall'ansia e dallo stress. Quali metodi conosci per raggiungere un senso di pace ed equilibrio?

La filosofia orientale viene spesso in nostro aiuto quando cerchiamo di allentare lo stress e la natura è maestra da sempre nel rigenerare corpo e mente. Sai che una passeggiata nel bosco può diventare un'esperienza rigenerante e immersiva? E' lo Shinrin Yoku bagno nella foresta giapponese, vera unione uomo e natura.

Camminare in mezzo al verde, lo hai fatto di recente? Probabilmente hai avuto qualche occasione per accorgerti che tutto cambia quando percorri sentieri nel bosco e sei nella natura, i ritmi sono più lenti e rilassati. Lo sguardo si fa vivace osservando rami e foglie. Le orecchie ascoltano il silenzio, interrotto solo dai suoni degli animali e dell'ambiente naturale, dall'acqua che scorre in un ruscello o dal vento che muove le fronde degli alberi. L'olfatto gioisce dell'incontro con le essenze di fiori, resine e legni, gode del profumo penetrante del sottobosco e dei tronchi coperti di muschi e licheni. Il primo passo nella pratica dello Shinrin Yoku è vivere l'immersione nella foresta attraverso i cinque sensi. Proprio così, come spiegano Noburu Okuda Do e Selene Calloni Williams nel libro Shinrin Yoku l'immersione nei boschi, la pratica è un’avventura di profonda comunione con la natura attuata con tutti i sensi.

Camminare nel bosco diventa l'esperienza rigenerante che porta tranquillità e riconcilia con la vita. Non è un caso che la pratica del bagno di foresta sia nata proprio in Giappone, paese lanciato verso l'innovazione tecnologica ma anche esigente nella ricerca del benessere psicofisico. Una curiosità: in Giappone è proprio il governo a promuovere la pratica rigenerante dell'immersione nella natura ideata nel 1982 da M. Tomohide Akiyama, allora direttore dell'ente forestale giapponese.
Immersione nelle sfumature verdi degli alberi e delle foglie, nella bellezza dei sentieri boschivi, nell'esplosione gioiosa dei profumi che la natura regala. Camminare in un bosco è un'esperienza rigenerante con effetti terapeutici importanti ma che lascia anche emergere quella parte interiore che resta spesso inascoltata, zittita dai ritmi frenetici delle attività quotidiane.

Ci avevi mai pensato? Ci siamo allontanati dalla natura in tempi recenti, ma tanto è bastato per trasformare radicalmente il nostro stile di vita. E' nella vita in città che molte patologie hanno fatto la loro comparsa. Lo Shinrin Yoku, l’immersione nel bosco, ha dimostrato di essere particolarmente utile nel trattamento delle problematiche che hanno a che vedere con lo stress prodotto dalla vita nelle città.

Natura e estetica giapponese - il Buddhismo Zen

Perché lo Shinrin Yoku nasce proprio in Giappone? Si tratta di unire filosofia ed estetica, due ambiti che nella cultura giapponese sono fortemente legati.
L'estetica giapponese come disciplina filosofica nasce in tempi abbastanza recenti, influenzata dal buddhismo zen, dal suo modo di vedere la natura e di interpretare l'universo.
L’ideale estetico giapponese non cerca la bellezza o la perfezione, cerca la naturalezza.

La visione del mondo giapponese e la sua estetica sono una via verso la felicità che prende la natura come maestra. In questo modo di percepire la vita e l'universo, l’uomo connesso alla natura è più sano e consapevole.

Spiega Calloni Williams “ La natura insegna agli uomini a parlare con gli spiriti, a rimanere in contatto con i propri avi, ispira un senso del tempo circolare, una visione complessa del reale, tale per cui il tutto è nella parte e la parte è nel tutto, una visione ricorsiva, secondo la quale gli effetti sono contenuti nelle cause.” Ciò ampia la prospettiva della mente, anziché restringerla. In questa visione della vita e del mondo, lo Shinrin-Yoku è un’avventura di profonda comunione con la natura attuata con tutti i sensi e che segna un profondo cambio di energie. Entrare nella natura infatti è percepire che la natura entra in te.

Come funziona il bagno nella foresta

La passeggiata nei sentieri alberati e la meditazione tra gli alberi sono le modalità tradizionali per praticare lo Shinrin Yoku. Tutto inizia con l'entrata nel bosco. L'inchino è un gesto semplice e significativo della tradizione giapponese. Attraverso l'inchino esprimi il senso di rispetto che provi entrando in casa “altrui”, allo stesso modo ti inchini per chiedere alla foresta di accettarti e accoglierti. Questo è un momento sacro, fermati ad ascoltare.

Dopo l'ingresso, puoi scegliere di camminare o fermarti. Se scegli di camminare muoviti lentamente, resta connesso alla foresta che è in te e fuori di te. Ogni gesto è consapevole e accompagnato dalla respirazione lenta e spontanea. Se scegli di fermarti siediti in una posizione comoda e lasciati andare alla percezione consapevole. E' una vera meditazione in natura. Lascia che tutti i sensi prendano parte all'immersione nei boschi. Porta l'attenzione al tuo respiro, ai suoni, ai colori, alle essenze, alla percezione attraverso la tua pelle.
E se non hai un bosco vicino casa? O semplicemente, non tutti i giorni riesci a trovare il tempo per raggiungere un ambiente boschivo. Puoi praticare lo Shinrin Yoku anche in un parco cittadino.

Nel quotidiano prova a portare nella tua casa un piccolo pezzo di foresta. Com'è possibile? Puoi riprodurre un angolo verde all'interno dell'abitazione domestica grazie a piante, bonsai e orchidee, così potrai immergerti nel verde.

Benefici del bagno nella foresta

Rilassare la mente è il modo migliore per abbassare i livelli di stress e con esso tutti i disturbi in gran parte provocati dallo stile di vita moderno. Tornare alla natura ci fa sentire meglio sotto tutti i punti di vista, per questo motivo il bagno di foresta restituisce armonia del corpo e benessere psicologico. L'immersione nel verde, e in generale il contatto diretto con un paesaggio alberato, è in grado di abbassare le concentrazioni dell’ormone dello stress, rinforza il sistema immunitario, regola la pressione arteriosa e il battito cardiaco, abbassa naturalmente il colesterolo. Molti studi hanno evidenziato che stili di vita più a contatto con la natura favoriscono la cura di malattie psicologiche, come la depressione.

Calloni Williams e Noburo Okuda nel libro citano uno studio del 2013 dell’Università di Exeter, nel Regno Unito. Tale studio ha portato a concludere che chi abita in aree verdeggianti è più felice.

E tu come ti senti quando sei a contatto con la natura?

Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione EdMed PayPal