EdMed 21 400x80Ermes 21Arkeios 21Studio 21
Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione 

Autobiografia spirituale

€ 20,00€ 19,00
Categoria: Filosofia e Tradizionalismo
Collana: Edizioni Mediterranee - Opere di Julius EvolaEdizioni Mediterranee - Opere di Julius Evola

Julius Evola

(19 maggio 1898 - 11 giugno 1974), nasce a Roma da famiglia siciliana di nobili origini. Formatosi sulle opere di Nietzsche, Michelstaedter e Weininger, partecipa alla prima guerra mondiale come ufficiale di artiglieria. L'esperienza artistica lo avvicina a Papini e a Marinetti, a Balla e a Bragaglia, ma è l'incontro epistolare con Tzara che lo impone come principale esponente di Dada in Italia: dipinge ed espone i suoi quadri a Roma e a Berlino, collabora alle riviste Bleu e Noi, elabora testi teorici (Arte astratta, 1920, definito da M. Cacciari "uno degli scritti filosoficamente pregnanti delle avanguardie europee"); scrive poemi e poesie (La parole obscure du paysage intérieur, 1921). Iscrittosi alla facoltà di Ingegneria, giunto alle soglie della laurea, vi rinuncia per disprezzo dei titoli accademici.

2019
Gianfranco de Turris
160
15,5 x 21,5
8 tavv. a col. f.t.
9788827229095
EVOLA
tradizione, filosofia
Evola

Nel libro Autobiografia Spirituale si completa e integra la personalità di Julius Evola: Maestro dell’Impersonalità Attiva, ha sempre parlato pochissimo di sé. Basta leggere la sua autobiografia, Il Cammino Del Cinabro (1963), pensata più che altro come una guida alle opere di Evola. Questione di equazioni personali, come lui stesso amava ripetere… Tuttavia, gli scritti raccolti in questo libro sfuggono alla norma, integrando e completando quanto si legge nel Cammino Del Cinabro.

Nelle due lunghe interviste risalenti al 1969 e al 1971, tradotte per la prima volta in italiano dal francese, sollecitato dai suoi interlocutori, il filosofo spazia con gran disinvoltura dalle letture giovanili agli studi di matematica, dal futurismo al dadaismo, dai suoi rapporti con Guénon al confronto tra le proprie opere.

Non mancano nemmeno piccoli ritratti, come quelli di Marinetti ed Ezra Pound, nonché analisi critiche di fascismo e nazionalsocialismo. A emergere è soprattutto lo spirito di un uomo indipendente, allergico alle camarille del potere e agli intrighi di palazzo, che sopra ogni altra cosa teneva alla propria libertà interiore.

Corredano le interviste tre articoli usciti – sotto pseudonimo – sulla rivista Ur alla fine degli anni Venti, dedicati alla crisi che condusse il giovane filosofo sull’orlo dell’abisso, da cui riuscì a salvarsi per miracolo, come lui stesso dice, facendo luce su uno degli episodi più enigmatici della sua vita.

Oltre alle note e alle bibliografie, arricchiscono questa edizione due saggi di Andrea Scarabelli e Alessio de Giglio, una presentazione di Gianfranco de Turris e una selezione di scatti tratti dalle due interviste televisive.

INDICE 

  • Presentazione di Gianfranco de Turris
  • Nota del Curatore
  • Prima Parte - Lungo la via del Cinabro
  • Dadaismo, Futurismo e oltre - 1969
  • Storia di un'equazione personale - 1971
  • Evola e Pound - 1969
  • Il breviario dei veglianti di Andrea Scarabelli
  • Seconda Parte - La crisi del 1921
  • Esperienze: La legge degli enti, di Iagla
  • Alcuni effetti della disciplina magica: la dissociazione dei misti, di Ea
  • Sulle acque corrosive, di Iagla
  • La maschera di Evola. Scienza e coscienza dell'assoluto, di Alessio de Giglio
  • Bibliografia essenziale delle opere di Julius Evola
  • Indice dei nomi
Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione EdMed PayPal