Vendita online di libri • parapsicologiaesoterismoalchimia • filosofie orientali • astrologia • yoga •  meditazione • crescita interiore • medicine alternative • arti marzialisport

Taccuino e lettere

Sconto 15%
Il Taccuino, testo parallelo e complementare a Delle cose ultime, è una raccolta di appunti in forma di aforismi stesi da Weininger durante il suo ...Altre informazioni
€ 5,16€ 4,39


Libro attualmente non disponibile. Utilizza il modulo di richiesta disponibilità presente su questa pagina per richiedere di essere avvertito nel momento in cui il titolo sarà nuovamente disponibile.
  • Scheda
  • Specifiche
  • Commento
  • Invia un commento

Il Taccuino, testo parallelo e complementare a Delle cose ultime, è una raccolta di appunti in forma di aforismi stesi da Weininger durante il suo

Il Taccuino, testo parallelo e complementare a Delle cose ultime, è una raccolta di appunti in forma di aforismi stesi da Weininger durante il suo ultimo viaggio, nel 1903. Finora ingiustamente trascurato dalla critica, esso è una riserva inesauribile di motivi, figure e riflessioni; pur svolgendo alcune implicazioni dell'opera prima, Sesso e carattere, ne rappresenta una sostanziosa integrazione "filosofica" oltre ad indicare le linee di tendenza e di evoluzione del pensiero weiningeriano. Le lettere agli amici Arthur Gerber e Moriz Rappaport e alcune testimonianze relative al rapporto Weininger-Strindberg arricchiscono questo volume facendone un testo essenziale per completare il profilo di uno dei più interessanti pensatori del nostro secolo.

Otto Weininger
9788876921469
96
10,5x18
FILOSOFIA

(Vienna 1880-1903) filosofo austriaco. Fin da bambino manifesta un vivo interesse per l'arte, la letteratura e la musica; dotato di una spiccata predisposizione per le lingue, padroneggia l'italiano, il francese e l'inglese, ma anche il norvegese e lo spagnolo, oltre al latino e al greco. All'Università di Vienna frequenta la facoltà di filosofia; agli originari interessi scientifico-positivisti subentrano presto quelli per la metafisica. Nel 1902 consegue la laurea; l'anno dopo la sua tesi, riveduta ed ampliata, viene pubblicata con il titolo Sesso e carattere; l'opera, che inizialmente passa inosservata, nel 1927 raggiungerà la ventiseiesima edizione. Tra il 1902 e il 1903 viaggia in Germania, Danimarca, Norvegia e Italia; scrive saggi e aforismi, appunti di estetica, di simbo-. lica e di caratteriologia che verranno pubblicati postumi in due volumi Delle cose ultime (1903) e Taccuino (1919). AI ritorno dal viaggio in Italia, il 3 ottobre 1903, affitta una stanza nella stessa casa in cui era morto Beethoven e il mattino del 4 ottobre mette fine alla propria vita sparandosi un colpo al cuore.

Recensioni dei lettori
Ancora nessun commento. Lascia tu il primo!
Devi essere registrato per inviare un commento

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email