Profondità

Profondità
E-Book
5%
prefazione di Umberto Pelizzari La vita di un uomo è l’intervallo di tempo fra la sua prima e la sua ultima respirazione. Le immersioni di Guillaume Néry si collocano tra un’ultima e una prima respirazione. Ogni immersione di questo campione del mondo di apnea in assetto costante è un percor ...Altre informazioni
€ 14,50€ 13,78


  • Specifiche
  • Scheda
  • Recensioni
  • Invia una recensione

prefazione di Umberto Pelizzari

La vita di un uomo è l’intervallo di tempo fra la sua prima e la sua ultima respirazione. Le immersioni di Guillaume Néry si collocano tra un’ultima e una prima respirazione. Ogni immersione di questo campione del mondo di apnea in assetto costante è un percorso spirituale, un viaggio interiore verso una migliore conoscenza di sé, una rinascita a sensazioni scomparse fin dalla fondazione del mondo. In questo libro, Guillaume Néry ci fa immergere nel cuore del suo allenamento, della sua routine, delle sue prestazioni, delle difficoltà tecniche che deve superare. Più che uno sport l’immersione è per lui una filosofia di vita, un mezzo per riconnettersi con se stesso, per esplorare l’oceano, questo sesto continente ancora sconosciuto, per confrontarsi con il pericolo, ma soprattutto con l’abbandono, con l’accettazione delle pressioni psicologiche e climatiche al fine di adattarsi all’universo “altro” che è il fondo dei mari. Un percorso fuori dal comune che ci porta alle frontiere dei limiti umani.

Guillaume Nery
9788827226001
200
19 foto a col. f.t.
16x24
MARE, SPORT
sport estremi
GUILLAUME NERY campione francese di apnea, ha battuto per quattro volte il record del mondo di apnea in assetto costante (discesa e risalita con la sola forza delle pinne, o senza) ed è campione del mondo a squadre. Nel 2011 è diventato campione del mondo grazie a una discesa a – 117 metri. Oggi si immerge fino a – 125 metri.
LUC LE VAILLANT è stato campione di vela. Giornalista che si è distinto per il premio Albert-Londres, è caporedattore delle pagine Portraits di Libération.
Recensioni dei lettori
daniele.tinti
Ancora nessun voto
2018-09-14 15:16
Il personaggio.
A vedere Guillaume Néry durante le sue conferenze motivazionali si ha l'impressione di un recordman di grande sensibilità e buona comunicatività. Nulla di più riduttivo: l'autore di "Profondità" è l'allievo che supera in grandezza umana il maestro Mayol. Un profondista dello spirito più che dell'elemento liquido.
Nel libro, in cui l'esperienza di apneista è il cavo guida per considerazioni filosofico-esistenziali che vanno ben al di là della pratica sportiva, "GN" tocca fondali di saggezza e introspezione (di sé e dell'altro, in un meccanismo speculare che crea dipendenza e annienta gli ego troppo robusti) che spiazzano, sconvolgono, allucinano il lettore che si aspetta una sport biography.

La forma, la parola.
Come da chi ha fatto della sedentarietà la propria nemica non ci si aspetta una profondità oceanica sul piano dei contenuti, a chi è pratico della carta non sfuggono una vividezza e una rotondità di scrittura che sulle prime si è tentati di ascrivere a un editor di altissimo livello (Luc Le Vaillant?). Con l'avanzare dei capitoli, invece, ci si convince che le immagini che descrivono attimo per attimo le immersioni del campione siano il succo – densissimo – del vissuto di un esploratore dell'io dall'animo libero e senza confini.

"Profondità" imprime su carta le sequenze psicotrope di "Narcose", l'imperdibile mediometraggio realizzato con la moglie Julie.
Per chi pratica sport acquatici, un'esperienza trascendente. Meraviglioso.
Devi essere registrato per inviare una recensione.
Effettua il Login nell'apposito modulo oppure Registrati come nuovo utente.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email