La nuova Europa

Sconto 15%
Opera tra le più importanti del padre dello "Stato cecoslovacco" al termine del primo conflitto mondiale, La Nuova Europa rappresenta anche il testamento spirituale di Tomá Garrigue Masaryk. La libertà delle "piccole nazioni" contrapposta al centralismo delle "vecchie monarchie" e il desiderio di ...Altre informazioni
€ 20,66€ 17,56


Presto disponibile. Utilizza il modulo di richiesta che trovi in questa pagina per essere informato sulla disponibilità di questo libro.
  • Specifiche
  • Scheda
  • Recensioni
  • Invia una recensione
Opera tra le più importanti del padre dello "Stato cecoslovacco" al termine del primo conflitto mondiale, La Nuova Europa rappresenta anche il testamento spirituale di Tomá Garrigue Masaryk. La libertà delle "piccole nazioni" contrapposta al centralismo delle "vecchie monarchie" e il desiderio di indipendenza dei popoli, letti alla luce della «futura organizzazione federativa dell'Europa su principi democratici», sono i temi di questo libro fondamentale di Masaryk. Democrazia, libertà e federalismo sono tra le principali chiavi di lettura per l'assetto della "Nuova Europa". Il messaggio dell'autore va oltre le tensioni del particolare momento storico e costituisce un'autentica profezia proiettata verso il futuro. Opera di largo respiro, che risente appieno delle nuove idealità scaturite dal conflitto, La Nuova Europa si presenta dunque al lettore quale testo essenziale per la conoscenza dell'Europa nella sua storia e nella sua attualità, sempre in bilico tra spinte federative e pretesi particolarismi.
Tomá Garrigue Masaryk
9788876925634
192
4
14,5x23,5
STORIA

Tomá Garrigue Masaryk nasce a Hodonin in Moravia nel 1850. Sostenuto negli studi da Frantisek Le Monnier, si trasferisce con questi a Vienna, dove entra in contatto con l'ambiente degli studenti cechi. Nel 1883 diventa professore di filosofia alla nuova università ceca di Praga dove fonda e dirige «Athenaeum», una rivista volta a sprovincializzare la cultura del suo paese. Del 1900 è la fondazione del Partito popolare ceco poi "progressista", ma al Parlamento di Vienna viene eletto con il concorso dei voti socialdemocratici. Un'intensa serie di viaggi, di incontri e di contatti diplomatici, oltre a numerose pubblicazioni, culminano nel 1918 con la sua elezione a presidente del nuovo "Stato cecoslovacco". Muore nel 1937.

Recensioni dei lettori
Ancora nessuna recensione: manda tu la prima!
Devi essere registrato per inviare una recensione.
Effettua il Login nell'apposito modulo oppure Registrati come nuovo utente.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email