La leggenda della fata Melusina

leggenda-fata-melusina
E-Book
5%
Il libro La leggenda della Fata Melusina - Storie del Castello di Lusignano di Jean d'Arras riprende figure magiche di epoca Medievale, le Fate Melusine. Questi esseri magici, tipici della cultura celtica, sono creature acquatiche solitamente rappresentate con la coda di pesce o di serpente. A loro ...Altre informazioni
€ 12,00€ 11,40


  • Specifiche
  • Scheda
  • Recensioni
  • Invia una recensione

Il libro La leggenda della Fata Melusina - Storie del Castello di Lusignano di Jean d'Arras riprende figure magiche di epoca Medievale, le Fate Melusine. Questi esseri magici, tipici della cultura celtica, sono creature acquatiche solitamente rappresentate con la coda di pesce o di serpente. A loro è legato un sortilegio: sposare un cavaliere che mai dovrà vederle tramutate nella forma di donna serpente. Queste creature fatate però, sempre per lo stesso sortilegio, devono assumere la forma di serpente una volta a settimana e mantenere queste sembianze per tutto il giorno. Rompere l’incantesimo porta alla disgrazia per il cavaliere e alla fuga delle creatura, destinata a restare serpente per l’eternità.

L’Autore narra così il mito della bellissima sposa del figlio del re dei Bretoni, il giovane Raimondino. Grazie alla magia della moglie, che ogni sabato si tramuta in serpente nascondendosi al marito, Raimondino diventa il valoroso principe di Lusignano e il matrimonio scorre felice rallegrato dall’arrivo di due bambini. Un sabato però il principe scopre la magia e durante il bagno vede la moglie che si trasforma in serpente. Il tabu è infranto e la vita dei due innamorati distrutta. Il dolore per la scoperta atroce, che lo priva anche della presenza di lei, è uno dei tratti più belli del romanzo. In esso l’Autore, in una prosa gradevole, fatta di cavalleria e di senso fiabesco, ha raccolto per primo la leggenda della donna-serpente, derivata dalle tradizioni popolari del Poitou (storica provincia francese), intorno alla casa dei Lusignano.

Come spiega Vittorio Fincati nelle pagine di apertura dell'opera, l’Autore adatta la favola partendo da un manoscritto del XV secolo. L’aspetto esoterico, più che quello storico, ha suscitato curiosità su questo racconto che ha avuto successo straordinario in tutta Europa. Avere una creatura fatata fondatrice della dinastia è stato infatti tema ambito da molte famiglie nobili (tra queste Anjou, Plantageneti, Lussemburgo) e pochi anni dopo l’uscita del testo di Jean d’Arras, la famiglia Parthenay ha commissionato un racconto in versi ad opera di Coudrette. Di certo entrambi gli autori hanno cristianizzato la leggenda delle fate Melusine, che si può rintracciare anche in molte fiabe della tradizione europea.

Indice Libro

Il matrimonio con la Fata, di Vittorio Fincati

Prologo
Cap. 1 - Melusina e Raimondo
Cap. 2 - La caccia
Cap. 3 - L’incontro
Cap. 3 - Le nozze
Cap. 4 - Raimondo in Bretagna
Cap. 5 - Le opere
Cap. 6 - I figli
Cap. 7 - I consigli
Cap. 8 - Uriano sposa la figlia del re di Cipro
Cap. 9 - Come Guido divenne re di Armenia
Cap. 10 - Melusine tradita
Cap. 11 - L’Abbazia bruciata
Cap. 12 - L’ultimo addio
Cap. 13 - La tomba di re Elinas
Cap. 14 - Il traditore punito
Cap. 15 - La penitenza di Raimondo
Cap. 16 - Il pellegrinaggio di Goffredo
Cap. 17 - Apparizione di Melusine e morte di Raimondo
Cap. 17 - Il tributo
Cap. 18 - I presagi

Jean d'Arras
9788876926570
200
14x23

Chi è Jean d'Arras

Jean d’Arras (fine del XIV secolo) fu il bibliotecario del duca di Berry per il quale manoscrisse, nell’inverno del 1393, il presente racconto.

Recensioni dei lettori
Ancora nessuna recensione: manda tu la prima!
Devi essere registrato per inviare una recensione.
Effettua il Login nell'apposito modulo oppure Registrati come nuovo utente.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70