Il Pensiero del Buddhismo Indiano

Il Pensiero del Buddhismo Indiano
5%
Quest'opera discute e interpreta i grandi temi del buddhismo indiano, presentando la filosofia buddhista come un sistema intellegibile, plausibile e valido ...Altre informazioni
€ 18,08€ 17,18


  • Specifiche
  • Scheda
  • Recensioni
  • Invia una recensione
Quest'opera discute e interpreta i grandi temi del buddhismo indiano, presentando la filosofia buddhista come un sistema intellegibile, plausibile e valido

Quest'opera discute e interpreta i grandi temi del buddhismo indiano, presentando la filosofia buddhista come un sistema intellegibile, plausibile e valido. L’Autore racconta in quest’opera la storia della filosofia buddhista indiana durante i suoi 1100 anni di sviluppo tra il 500 a.C. e il 600 d.C. La storia si articola in tre periodi: il primo comprende il buddhismo “arcaico”, la dottrina comune a tutti i monaci buddhisti al tempo di Asoka; il secondo e il terzo vedono lo sdoppiamento del pensiero buddhista in due direzioni diverse all’inizio dell’era cristiana: la setta di Hinayama con il suo Abhridarama, e la setta Mahayana con la sua metafisica trascendentale. Grande attenzione è stata prestata fin dall’inizio dell’opera per rendere intellegibili i dogmi dei filosofi buddhisti mostrando come essi derivino dall’esperienza della meditazione yoga ed evidenziandone il contrasto con le abitudini “scientifiche” di pensiero in uso nei paesi industrializzati. Come lavoro storico, questo libro vuole essere un’analisi delle fonti oggi disponibili; la documentazione, senza essere eccessiva, è più che sufficiente, rimandando peraltro alla letteratura più importante dell’ultimo secolo. Come contributo al pensiero filosofico, quest’opera vuole dimostrare la possibilità di erigere sui presupposti dello yoga indiano un sistema filosofico valido, convincente e coerente quanto quelli basati sulla scienza moderna. Questo lavoro è il frutto delle riflessioni meditate dall’Autore per più di trent’anni, e corrette per questa edizione poco prima della sua morte. Il testo si basa non solo su un serio e duro lavoro psicologico e filosofico, ma anche su una conoscenza approfondita del sanscrito, del pali e del tibetano. Da tempo si aspettava un trattato sensibile e ben informato sulla filosofia buddhista, quale questo dimostra di essere per tutti coloro che siano interessati al buddhismo, all’India o al pensiero filosofico in generale.

Edward Conze
9788827206126
344
15,5x21,5
FILOSOFIA
buddhismo

(1904-1979) Nato a Londra, ha studiato in Germania. Si è laureato all'università di Colonia nel 1928 e in seguito si è dedicato ad uno studio comparato delle filosofie indiana ed europea all'università di Bonn e a quella di Amburgo. Dal 1933 al 1960 ha insegnato Psicologia, Filosofia e Religioni comparate alle università di Londra e di Oxford. È stato professore presso l'Istituto per l'Estremo Oriente e la Russia di Washington e vicepresidente della Buddhist Society.

Recensioni dei lettori
Ancora nessuna recensione: manda tu la prima!
Devi essere registrato per inviare una recensione.
Effettua il Login nell'apposito modulo oppure Registrati come nuovo utente.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email