Gandhi commenta la Bhagavad Gita

Sconto 15%
Tra le numerose interpretazioni della Gita brilla per autorevolezza e approfondimento questa dell'apostolo della non-violenza. Il Mahatma Gandhi, il padre dell’indipendenza dell’India, è Autore di questa personalissima “lettura” della Bhagavad Gita, uno dei più importanti testi della filo ...Altre informazioni
€ 26,50€ 22,53


  • Specifiche
  • Scheda
  • Recensioni
  • Invia una recensione

Tra le numerose interpretazioni della Gita brilla per autorevolezza e approfondimento questa dell'apostolo della non-violenza.

Il Mahatma Gandhi, il padre dell’indipendenza dell’India, è Autore di questa personalissima “lettura” della Bhagavad Gita, uno dei più importanti testi della filosofia sapienziale dell’India.
Il volume raccoglie la trascrizione, eseguita da due allievi, di una serie di conversazioni sulla Gita che Gandhi tenne dal 24 febbraio al 27 novembre 1926 presso l’Ashram Satyagraha di Ahmedabad.
Il fatto che si tratti di un testo ricostruito dagli appunti presi nel corso di vere e proprie “lezioni” rende vivo e spontaneo il linguaggio dell’opera, tanto che al lettore sembrerà di partecipare di persona all’ascolto delle spiegazioni del Mahatma. Non si può non rilevare come una perfetta rispondenza tra dottrina e vita pratica abbia sempre ispirato l’esistenza dell’apostolo della non-violenza. Nella vita e nelle azioni quotidiane – e anche nell’adempimento della sua missione di “liberatore dell’India” – Gandhi riuscì sempre a coniugare i sublimi ideali espressi dalla Gita con l’opera alla quale si era votato. Il libro contiene continui richiami e confronti tra il proprio agire e l’insegnamento della Gita, esprimendo quindi una assoluta e davvero unica sintonia tra i principi e la pratica.

Mahatma Gandhi
9788827221907
344
17x24
FILOSOFIA, RELIGIONI
induismo

Mohandas Karamchand Gandhi nacque a Porbandar, in India, nel 1869. Studiò legge a Londra. Dopo un periodo di permanenza in Sudafrica, tornò in patria e divenne capo morale e politico del movimento indipendentista indiano. Arrestato e processato più volte, fu tra i principali artefici dell'indipendenza dell'India, ottenuta nel 1947. Morì a Nuova Delhi nel 1948, in seguito a un attentato.

Recensioni dei lettori
Ancora nessuna recensione: manda tu la prima!
Devi essere registrato per inviare una recensione.
Effettua il Login nell'apposito modulo oppure Registrati come nuovo utente.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email