• Home
  • News
  • Ostara - Origini pagane dell'Equinozio di Primavera

Le origini pagane dell'Equinozio di Primavera: Ostara

Celebrare Ostara

Nel ciclo naturale delle stagioni Ostara è uno degli otto sabba della Ruota dell’anno precristiana, precisamente uno dei sabba minori – assieme a Yule, Litha e Mabon.

L'equinozio di Primavera celebra il trionfo della Natura. È questo il momento dell’anno in cui il cosmo giunge all’equilibrio: le ore solari sono pari a quelle notturne.

Da qui in poi le ore di luce saranno sempre più dominanti e ciò che è stato accumulato in Autunno e Inverno può finalmente iniziare a sciogliersi alla luce del Sole, in senso materiale ma soprattutto spirituale. Alcuni filoni del neopaganesimo fanno esattamente coincidere la festa con il 20 marzo, data dell’ Equinozio di Primavera. Alcune fonti – si legge ne Il Druidismo J. Markale – riportano questo dato come approssimativo poiché le feste druidiche avrebbero avuto luogo quaranta giorni dopo solstizi ed equinozi “e la cosa si spiega perfettamente essendo la quarantena un periodo di attesa, di incubazione, di preparazione allo schiudersi della festa”.Il rituale: la festa era celebrata dalle sacerdotesse con il rito della Fiamma dell’esistenza, un cero veniva acceso e lasciato bruciare fino all’alba

Nelle terre anglosassoni la Pasqua si chiama Easter, per i sassoni è invece Ostern. Entrambi i termini hanno senso se ricondotti a Eostre, Dea della cultura precristiana collegata alla rinascita. Le terre fredde del nord Europa, dopo i primi raggi di luce festeggiati con Imbolc, accolgono i giorni dell’Equinozio celebrando la divinità che all’Equinozio celtico ha dato il nome: Eostur-monath. Questa sorta di Venere sassone, detta anche dea dell’alba e stella dell’Est poiché proviene dall’oriente come le divinità portatrici di Luce, è chiamata a risvegliare il ciclo generativo. Le sacerdotesse celtiche le consacravano un cero per il rituale, Ostara veniva celebrata con l’accensione della fiamma che si lasciava bruciare fino all’alba del giorno dopo. La dea Eostre, divinità della rinascita, è spesso raffigurata con una testa di lepre e proprio alla lepre, suo animale totemico, sono solitamente associati i culti di fertilità della Primavera. La carne di lepre era dunque considerata sacra e i Britanni potevano cibarsene solo durante Beltane - la festa celtica del Fuoco di Bel - in cui faceva da piatto rituale.

La lepre della dea Eostre porta le uova di Primavera, uno dei simboli di rinascita più antichi collegati al Kàos, al cosmo e alla fertilità

La lepre è considerata animale caro agli Dei della Luna e della caccia, nel mito infatti partecipa al corteo dei servitori di Freyja, dea dell’amore seduttivo e generativo, della guerra e del dono profetico. La lepre quindi è ripresa in più contesti come simbolo della sessualità poiché associata alla fertilità, abbondanza e a tanta prolificità. Queste qualità l’hanno messa in relazione sia con Eros che con Afrodite. La troviamo messa in relazione anche con Osiride, squartato e gettato nelle acque del Nilo per garantire a sua volta il ciclico rinascere. Molte culture riconoscono nella lepre un simbolo magico di rigenerazione e buon auspicio e – con maggiore diffusione nei paesi di mitologia norrena - anche la caratteristica di essere particolarmente prolifico in Primavera, ha affidato a questo animale un ruolo speciale. E’ la lepre della dea Eostre infatti a portare le uova primaverili, uno dei simboli più antichi collegati al Kàos, al cosmo e alla fertilità.

L’uovo simbolo delle feste primaverili, Pasqua compresa, è in stretta relazione con il concetto di rigenerazione. Molti emblemi del rinnovamento della natura, come ad esempio gli alberi del nuovo anno o le decorazioni delle feste di maggio, sono tradizionalmente guarniti dalle uova. La caratteristica rituale dell’uovo si giustifica col simbolo che incarna, riferito alla rinascita – cioè ripetizione della nascita – più che alla nascita stessa. Da un punto di vista antropologico l’uovo simboleggia la ripetizione della nascita del cosmo e ciò si giustifica con la funzione importante che le uova hanno sia nelle festività del nuovo anno sia nella festa dei morti. Anche le statue di Dioniso trovate nelle tombe beote hanno un uovo in mano, simbolo del ritorno alla vita. La presenza dell’uovo nelle feste di rinascita primaverile si spiega quindi poiché l’uovo rappresenta la rinascita – ripetizione rituale dell’evento cosmico - all’interno dei cicli dell’anno.

 

 

 

 

Eventi

INSIEME Lettori Autori Editori 1-4 ottobre 2020

plplINSIEME  Lettori Autori Editori
La grande festa del libro del 2020 nata da un’idea di Letterature, Libri Come e Più libri più liberi.

AUDITORIUM - Parco della Musica
Via Pietro da Coubertin, 30 - Roma
1 - 4 ottobre ‘20
INGRESSO GRATUITO

Ci troverai allo STAND #29 con tante interessanti novità editoriali! Come ad esempio YOGA SCIAMANICO di Selene Calloni Williams, MORTE E RINASCITA di Lama Ole Nydahl, LA PIETRA DEI FILOSOFI di J.P. Farrell e IL GRANDE LIBRO ILLUSTRATO DELLA CUPPING THERAPY di W. Zhonghchao.

Finalmente ci ritroviamo "di persona" con tutti gli appassionati di letture e di libri.
Da giovedì pomeriggio a domenica sera saremo lieti di accogliere tutti gli amici, autori, collaboratori e affezionati lettori e lettrici del Gruppo Editoriale Edizioni Mediterranee, Hermes, Arkeios e Edizioni Studio Tesi.


E SE NON TROVI IN LIBRERIA IL LIBRO CHE CERCHI
CONTATTACI E FAREMO DI TUTTO PER FARTELO TROVARE ALLO STAND.
LE NOVITA' PIU' RECENTI, MA ANCHE LIBRI RARI e DI CATALOGO!
info@edizionimediterranee.net | la nostra pagina FACEBOOK | 06 3235433 | Instagram | Twitter | Whatsapp 335 75 73 444

"Insieme – lettori, autori, editori” sarà un evento eccezionale per Roma e per il Lazio dopo i difficili mesi dovuti all’emergenza sanitaria. Un evento unico nato dall’esigenza in questo anno particolare di restituire luoghi di incontro agli appassionati del mondo del libro.

La grande festa del libro di inizio ottobre animerà l’Auditorium Parco della Musica – nell’area pedonale, nei giardini pensili come in alcuni spazi interni – e il Parco Archeologico del Colosseo – tra la Basilica di Massenzio, lo Stadio Palatino e il Tempio di Venere.
Insieme nasce da un’idea di Letterature, Libri Come e Più libri più liberi ed è un progetto promosso dal Mibact, per il tramite del Centro per il libro e la lettura, dalla Regione Lazio e da Roma Capitale. È organizzato da AIE (Associazione Italiana Editori), Istituzione Biblioteche di Roma e Fondazione Musica per Roma in collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo e Zètema Progetto Cultura e con il sostegno di SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) e BNL Gruppo BNP Paribas.

Presentazione del corso di formazione per Operatori olistici

massaggio sonoro NEmassaggio sonoro olidanzaPresentazione del Corso di casaformazione per
Operatore Olistico in Massaggio Sonoro® Campane Tibetane e Oli Essenziali”

Studio COME
via Tessalonica 23 - Roma (200 m. dalla fermata S.Paolo Metro B)
Ingresso libero con prenotazione

Il percorso di formazione è in programma da ottobre 2020 a febbraio 2021, prevede la partecipazione a cinque fine settimana: 17/18 OTTOBRE – 14/15 NOVEMBRE – 12/13 DICEMBRE – 9/10 GENNAIO – 13/14 FEBBRAIO.
Il corso è a numero chiuso
Per maggiori informazioni visita il sito https://lavocedelcarro.it/event/roma-presentazione-corso-di-formazione/

Riequilibrio dei chakra nella PranaYurta - Civitavecchia

la casala casaIl riequilibrio energetico dei chakra con gli strumenti vibrazionali

PranaYurta - Oasi dello yoga
via del Casaletto Rosso, 118-122, 00053 Civitavecchia (Roma)

L’armonia del nostro stato energetico è il frutto di una costante ricerca vibrazionale, per cercare di vivere consapevolmente.
In questa giornata utilizzeremo i cristalli e gli oli essenziali, le campane tibetane e la voce per favorire il nostro riequilibrio energetico. Daremo particolare attenzione all’energia sottile del sistema dei chakra.

Contributo di partecipazione € 90, quota agevolata di € 60 per gli iscritti entro il 25 settembre. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare Sergio: cell. 328 477 8287, mail: sergiosta77@gmail.com

Le origini delle campane tibetane sono antichissime. Dalla tradizione si tramanda che il Buddha le usasse per accompagnare la meditazione. Per concentrare la mente, per rendere i pensieri e i sentimenti limpidi e focalizzati.
Le particolari sonorità di questi antichi strumenti della tradizione, hanno l’intento di riaccordare l’uomo con le vibrazioni dei pianeti del nostro sistema solare. E’ questo lo sfondo che sostiene l’universo delle campane tibetane. Ci affidiamo alla loro millenaria sapienza. Suonandole andremo ad affinare la mente, cercando di superare le nostre resistenze e gli attaccamenti.
Per approfondire visita il sito lavocedelcarro.it

Morte e rinascita - oltre la paura Presentazione a Bergamo

il grande sigilloPresentazione a cura del Centro buddhista di Bergamo
MORTE E RINASCITA Oltre la paura

Centro Sportivo "Don Bepo Vavassori"
via Tommaso Grossi - Bergamo

interviene Marzia Salini, traduttrice del libro e studente di Lama Ole

Info e prenotazioni
Tel: 339/3805024 - 351/8038287 E-mail: bergamo@buddhism.it

Da secoli i maestri del Buddhismo tibetano hanno svelato il significato e la gioia racchiusi nel processo che le persone affrontano mentre stanno morendo. Per loro la morte non è un buco nero, ma una grandiosa opportunità di crescita spirituale, e ora la loro esperienza viene insegnata anche in Occidente.
Lama Ole Nydahl è un esperto della pratica di meditazione del morire in modo consapevole (Phowa). Egli stesso l’ha insegnata a più di 90.000 persone in tutto il mondo nell’arco di trent’anni.  In questo libro la sua esperienza e i suoi insegnamenti.

YOGA SCIAMANICO allo Yoga Festival di Milano

mindfulnessYOGA FESTIVAL 2020 #15
RI/NASCERE
Come ripensare la nostra vita (dopo il lockdown) con l'aiuto dello yoga

YOGA SCIAMANICO il futuro antico

sabato 10 ottobre 16.30-18.30
SUPERSTUDIO PIU'
via Tortona 31 - Milano
sala 2

Ogni cambiamento necessita un rituale di morte e rinascita, di cui lo Yoga Sciamanico è foriero

Quando parliamo di yoga sciamanico, facciamo riferimento a una forma ancestrale di yoga che, tuttavia, ai nostri giorni è ancora in via di codificazione. Lo sciamanismo non appartiene al passato: è vivo, è vitale, è una speranza per la natura, per il futuro, per l’anima del mondo! Lo sciamano è un poeta, un musicista, un artista o un maestro dell’estasi, uno storyteller, un bardo.
Soprattutto lo sciamano è un ponte tra uomo e natura di cui oggi abbiamo vitale necessità. Lo sciamano e lo yogin, proprio come il poeta, è semplicemente qualcuno che, senza antitesi, senza rabbia, senza antagonismo e rancore, ma con la bellezza, il sorriso e l’amore trova il modo di ristabilire l’equilibrio tra il mondo e la natura.

Le vie che prende escono fuori dalle mappe mentali del territorio. Il praticante di Yoga Sciamanico si sporca i piedi perché cammina sul vero territorio. Tutta la vita, in verità, è un rituale magico di passaggio, perciò il maestro del rituale è il maestro delle Opere. Tutte le opere umane sono riconducibili a due: la Conoscenza e l’Ignoranza. Delle due, l’Ignoranza è peritura, la Conoscenza immortale. Il maestro è diverso sia dalla Conoscenza, sia dall’Ignoranza e le governa entrambe. L’opera dello yogin e dello sciamano è fatta di preghiera, di bellezza e di riunificazione. Con la preghiera egli ascolta ciò che è veramente importante dentro di sé e intorno a sé, con la bellezza lo celebra, con la comunione lo fa accadere. www.selenecalloniwilliams.com

Casa di Rumi sul web - incontri spirituali su Rumi e le leggi che regolano l'Universo

Colella Caffe Rodari-1Rumi e la Legge dell'Anima
L'Anima è la manifestazione individuale di Dio.

Nell'ambito della rassegna Rumi e le Leggi Spirituali della Vita
Sette incontri spirituali gratuiti sulle Leggi che regolano l’Universo
condotti da  Giuliana Colella

un mercoledì al mese sulla piattaforma Google Meet
dalle ore 21.30 alle ore 23.00
scarica qui il programma completo degli incontri
Gli incontri sono gratuiti. Si svolgeranno sulla piattaforma Google Meet, in due tempi da quaranta minuti l’uno.
Per confermare la propria adesione e potersi connettere con il gruppo, occorre richiedere la password alcuni giorni prima, inviando una e mail al seguente indirizzo: info@misticasufi.org

Un viaggio nel mondo poetico e spirituale del grande mistico sufi Rumi, vissuto nel XIII secolo, considerato non solo un poeta ma anche un profeta e un santo, tanto che per molti musulmani è un nuovo Maometto, per molti cristiani un nuovo Gesù, per molti ebrei un nuovo Mosè. Il suo messaggio – l’amore è l’essenza di tutte le cose – può essere assimilato a quello di san Francesco e di Dante, suoi contemporanei, ma si rilevano anche affinità con il pensiero di Pitagora, Socrate e Platone. Il libro, attraverso un’evocativa selezione dei versi di Rumi, ne indaga il percorso esoterico mettendolo spesso in relazione con l’opera dantesca, spiegando come il tesoro di dottrine e di tecniche estatiche conservi tuttora un sapore estremamente moderno, questo perché l’approccio di Rumi, libero e universale, trascende la specificità delle singole religioni.

Armonia con vibrazioni ancestrali nella PranaYurta - Civitavecchia

la casala casala casaVibrazioni ancestrali - L’armonia nella Pranayurta

PranaYurta - Oasi dello yoga
via del Casaletto Rosso, 118-122 Civitavecchia (Roma)

Con il tamburo sciamanico, le campane tibetane, il gong, la shruti box, gli oli essenziali e i cristalli. Una bolla sonora avvolgerà tutti i partecipanti, per un’intensa armonizzazione di gruppo.
Conduzione di Mauro Pedone, Sergio Starace e Luana Belloni
Mauro Pedone: saggista, musicoterapeuta e ricercatore, lavora nel mondo delle cure naturali studiando e praticando tecniche per l’armonia dell’uomo nell’ambiente. E’ docente della Flora-Primavera per i corsi di Aromaterapia.
Sergio Starace: insegnante di yoga per adulti e bambini, Operatore olistico massaggio sonoro con campane tibetane ed oli essenziali di Mauro Pedone, diplomato in cristalloterapia nella teoria del campo eterico umano della Maestra Fufi Sonnino.
Luana Belloni: terapista della riabilitazione, specializzata in R.P.G. (Rieducazione Posturale Globale metodo Souchard); master in Massaggio Sonoro con le Campane Tibetane; floriterapeuta (MRO).

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare Sergio: cell. 328 477 8287, mail: sergiosta77@gmail.com

Per approfondire visita il sito lavocedelcarro.it

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

 

Print Friendly, PDF & Email