Comunicare con l'invisibile

"Dopo l'improvvisa scomparsa di mio marito" scrive Clémence Amiel, "piombai in un tale stato di disperazione da comprendere che non avrei mai potuto continuare a vivere senza la certezza che la vita prosegue oltre la morte. O mio marito mi aspettava in un altro mondo - e io dovevo far appello a tutto il mio coraggio e accettare la nostra momentanea separazione - oppure il suo essere era stato annientato e in questo caso nulla aveva più senso e non mi restava che morire anch'io".
La risposta fu più chiara di quanto Clémence sperasse. Una medium a lei sconosciuta le trasmise un messaggio di suo marito. "Sono vivo e sono felice". Ormai certa dell'esistenza di una vita oltre la morte Clémence cercò a sua volta di comunicare con l'Aldilà. Ma come riuscirci? Questo libro racconta tale ricerca e l'apprendistato compiuto. Persuasa che ognuno di noi possa vivere una simile esperienza, Clémence Amiel suggerisce una serie di utilissimi esercizi per sviluppare i sensi interiori e affinare le proprie facoltà latenti: un metodo semplice ed efficace per diventare medium ed entrare in contatto con il mondo invisibile.

Con amore, per amore

Nella Bonora, che è stata una nota attrice di teatro e della radio, fin dagli anni '50 ha partecipato alle sedute del Cerchio Firenze 77 e si è volenterosamente prodigata nella trascrizione di tutte le sedute da allora svolte, ha voluto in tal modo mostrare la sua riconoscenza ai Maestri che l'avevano - per così dire - "salvata" dai suoi fermi propositi di togliersi la vita; vita che è poi invece proseguita immersa nell'amore e inondata dalla luce dei Maestri. Ella ha quindi adempiuto - con amore e per amore - ad un compito che ha ritenuto utile ed importante al fine di poter aiutare molte altre persone che, come lei, avevano ed hanno "vitale necessità" di quell'insegnamento. Il libro raccoglie un diario della sua vita, laddove alle sue vicende personali si intrecciano e a volta si sovrappongono gli avvenimenti del Cerchio, della cui attività queste pagine rappresentano quasi una cronca "vissuta dall'interno". Di grande interesse, dunque, leggere come i Maestri, quando era loro possibile, aiutassero o consigliassero, suggerissero con amore, e come nello stesso tempo collaborassero direttamente alla stesura dei libri. Nella Bonora parla a lungo anche di Roberto Setti e di numerosi altri personaggi di qualche rilievo nell'ambito della vita del Cerchio. Il volume è completato da un epistolario tra Nella Bonora e Màlgari Porrino, la cui lettura riuscirà per tutti utile e interessante. A viatico di queste pagine, il Maestro Dali volle dettare le seguenti parole: "Cara figlia Nella, tu hai voluto raccontare agli altri l'unione miracolosa che c'è stata e c'è tuttora fra te e noi. È una testimonianza di amore che tu hai per gli altri, perché narrando i fatti tu speri che ciò sia utile ad altre creature. È l'augurio che noi tutti ti facciamo, perché è l'aspirazione più bella che una creatura umana può avere: far sì che la propria vita non sia fonte di bene solo per se stessa, ma lo sia anche per coloro che l'hanno incontrata...".

Due secoli di fantasmi

Due Secoli di Fantasmi, libro di Simona Cigliana

Due Secoli di Fantasmi, di Simona Cigliana - Che cosa c’è dietro ai ghost busters, alle “case infestate”, agli esorcismi, agli zombies e agli spettri cari a tanta filmografia internazionale? Perché, nonostante l’indefessa attività di “smascheramento” di una nutrita schiera di antipsichisti, molti credono ancora agli spiriti, alle materializzazioni, ai morti che ritornano?

Spiritismo ed esoterismo, con il loro corredo di spiritualità alternative, hanno profondamente influenzato alcuni aspetti della cultura occidentale contemporanea. La ricerca psichica, in particolare, con le sue indagini sulla medianità e sui poteri latenti della mente, ha aperto la strada alla psicanalisi e sollecitato la riflessione estetica delle avanguardie. La storia del paranormale è perciò anche una storia di “forme” culturali, che si incrocia, per vie talora sotterranee, con la storia delle religioni, con la storia della scienza e con quella della letteratura e dell’arte.

I protagonisti di questo libro documentatissimo, che si legge come un avvincente romanzo corale, sono uomini e donne che hanno cercato, ciascuno a suo modo, di forzare le porte del sovrannaturale. Le loro inquietanti vicende – che si delineano sullo sfondo di un panorama in controtendenza alla razionalità moderna, ricco di curiosità e di fermenti occultistici – sono accreditate dai rigorosi apparati di note e bibliografici che completano il volume e restituiscono attendibilità storica anche ai più sbalorditivi aneddoti degli annali dello spiritismo.

Leggi la recensione di Due Secoli di Fantasmi pubblicata da Andrea Scarabelli

Vai alla recensione Due Secoli di Fantasmi pubblicata su Frequenze Poetiche

Leggi la recensione del libro Due Secoli di Fantasmi uscita su Bottega dei Libri

Vai alla recensione di Due Secoli di Fantasmipubblicata da Simmetria

Leggi la recensione del libro Due Secoli di Fantasmiuscita su Cafe Boheme

Vai alla recensione pubblicata da AgenziaStampaItalia

Scopri la recensione pubblicata da Milleitalie

Il libro degli incantesimi

Hocus Pocus. Dove trovare raccolte tutte le frasi e le parole più singolari – scritte non già nelle lingue parlate oggigiorno oppure in greco o latino, ma con oscuri linguaggi magici – per far sì che la Natura si pieghi ai nostri voleri, per esaudire ogni nostro desiderio? Formule, rituali, evocazioni d’ogni tipo che prima d’ora erano sparsi qua e là in libri antichi e moderni, in manoscritti e grimoire dimenticati, hanno ora una forma organizzata e ordinata in questo singolare e piacevole libricino di Luca Della Bianca. Come in un dizionario di linguaggi immaginari ad uso di aspiranti maghi, ordinato alfabeticamente in base al tipo di effetto che le arcane parole promettono, i lettori potranno scovare intraducibili formule per risolvere problemi d’amore, per superare i rovesci della fortuna, vincere i propri nemici, annullare malefici, diventare invisibili e rendere reale ogni loro fantasia. Numerose note e un’introduzione, che prova a fare un po’ di chiarezza sulla «lingua dei maghi», guidano nei meandri di questa babele multiforme, inoltre un indice tematico aiuta una veloce e facile consultazione. Dal famosissimo Abracadabra usato per difendersi da malattie e sortilegi d’ogni tipo – al meno noto Zant Vedrol Mubis – che serve a comandare ai quattro venti – un vasto campionario di linguistica fantastica è oggi alla portata di tutti, di quanti credono nel potere magico della parola e di chi scetticamente cerca soltanto di soddisfare la propria curiosità intellettuale.

Il libro dei rimedi magici

L'Autore si propone, in quest'opera, di far conoscere al lettore e allo studioso una nutrita serie di preghiere, scongiuri e incantesimi tuttora messi in atto nella pratica quotidiana da santoni, maghi e fattucchiere in ogni parte d'Italia, e nel sud in particolare. Si tratta di rimedi magici che risalgono anche a qualche secolo addietro, tramandati oralmente e spesso in forma segreta e infine trascritti nei grimoire e nelle raccolte di formule magiche, scongiuri ed esorcismi. Le formule assumono spesso l'aspetto di litanie, da pronunciare con voce cantilenante per conferite loro la giusta efficacia che nasce dalla vibrazione del suono. In esse si riscontra una disinvolta associazione di sacro e profano, rivolgendosi insieme ai Santi protettori, alla divinità, alla Madonna, nonché a enti di natura, luna, stelle, oggetti magici e simili. Particolarmente importanti risultano i capitoli dedicati al « Libro del Comando », al libro di S. Pantaleone, a malocchio, fatture e controfatture. L'Autore tratta inoltre dei metodi per scoprire e distruggere malocchio e fatture, della divinazione, di amuleti e talismani, nonché della magia terapeutica con l'uso di erbe e piante.

Il Libro del Comando

E.C. Agrippa, il notissimo autore de «La Filosofia Occulta o La Magia», completò tale opera con un quarto volume: Il Libro del Comando. Trattandosi però di un testo particolare, destinato solo ai veri iniziati, che non potessero fare abuso degli insegnamenti in esso contenuti, fu tenuto segreto e poco diffuso per lungo tempo. La presente edizione e la più completa e documentata tra quelle esistenti, debitamente purgata da aggiunte apocrife e popolari. Si tratta, come afferma lo stesso autore, di un testo che insegna la pratica della Magia Cerimoniale, mostrando ciò che deve essere fatto in ciascuna ora del giorno. Esso spiega le diverse funzioni degli spiriti e come essi possano essere indotti a presentarsi e comunicare in determinati luoghi, tempi e circostanze. «L'opera - continua Agrippa - fu fatta a complemento e spiegazione della Filosofia Occulta e di tutte le operazioni magiche. Ti raccomando perciò di tenerlo custodito in silenzio, nei sacri penetrali del tuo petto, e costantemente nascosto». Il volume è arricchito da numerose e interessanti illustrazioni, tavole e tabelle. Vi sono descritti gli spiriti dei vari pianeti e le loro forme particolari, e insegna a preparare pentacoli e sigilli consacrati. Infine, tratta dei legami magici o scongiuri, e dei riti di consacrazione dell’acqua, del fuoco, dell’olio, dei luoghi e degli strumenti, oltre che della evocazione dei diversi spiriti. Disponibile il secondo Libro del Comando

Il Poltergeist

“Il poltergeist non è uno spettro, né un alieno calato da chissà dove. Il poltergeist è l’uomo stesso, lo specchio di una sua realtà interiore cui raramente gli è dato trovarsi di fronte”.
Partendo da quest’assunto fondamentale l’autore fa l’analisi di uno dei più strani fenomeni che, pur raramente, capita in alcuni ambienti, domestici o altro. Interpreta la sua manifestazione – di carattere sostanzialmente paranormale – come un linguaggio pre-verbale, di origine inconscia. L’interpretazione è dedotta dai diversi, distinti comportamenti caratteristici del poltergeist che, classificati e confrontati reciprocamente, offrono un quadro organicamente strutturato del fenomeno, quadro che mostra gli stessi elementi di base dei linguaggi, almeno di quelli legati alle emozioni e all’istinto come il sogno, il gioco, il mito.
È un particolare codice espressivo che manifesta la voglia di significare un non-detto che crea tensione nell’individuo e/o nel gruppo, una voglia che si esprime con impossibili irruzioni cinetiche e visionarie. L’effetto fisico della manifestazione è il motivo per cui, insieme ad apporti di aree disciplinari quali psicanalisi, teoria dei giochi, antropologia culturale, ne vengono utilizzati altri come la meccanica quantistica e la logica formale, suscettibili di fornire una comprensione della natura ibrida – fisica e psichica insieme – del poltergeist.
La sintesi dell’indagine è quella di un fenomeno in cui si riflette tutto il complesso dell’esperienza umana presa nei diversi aspetti della psicologia individuale, della relazionalità sociale e culturale, della ricerca multidisciplinare della conoscenza.

Il Secondo Libro del Comando

A cura di Jorg Sabellicus . Ideale continuazione del Libro del Comando, che completava i tre tomi del celeberrimo trattato La Filosofia Occulta, o la Magia, questo libro dal contenuto sorprendente, bizzarro e inquietante, attribuito a Enrico Cornelio Agrippa, vide le stampe nel XVI. In esso sono trattate operazioni di alchimia pratica, spagiria, estrazione ermetica di elisir e panacee, pratiche stregonesche e addirittura evocazioni sataniche che insegnano come stringere un patto di sangue con Lucifero, vendendogli l'anima in cambio di benefici materiali. Questa edizione, accuratamente riveduta da Jorg Sabellicus, aggiornata nel linguaggio e corretta nelle parti di testo manifestamente tratte da altri manuali di arti magiche, sulla base di raffronti con gli originali, si presenta come una vera rarità, imperdibile per i cultori della materia.

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 1 La Magia Naturale

La presente edizione italiana del De Occulta Philosophia La Filosofia Occulta o La Magiadi Enrico Cornelio Agrippa, costituisce un "classico" in questo genere di letteratura che non era facilmente reperibile neanche in antiquariato. L'opera presenta un interesse costante per essere uno dei principali documenti delle scienze esoteriche e magiche del periodo intorno al Rinascimento. Oltre ad una parte (quella della cosiddetta "magia naturale") che può interessare anche la storia della scienza e che dà ragguagli su varie credenze o superstizioni dell'epoca, le altre parti ci trasmettono conoscenze valide riguardanti anche la fisiologia e la morfologia occulte dell'essere umano, poi tutto lo strumentario dei simboli, dei caratteri, dei segni e dei pentacoli da usare nella magia cerimoniale operativa; a questo riguardo Agrippa ha raccolto un materiale dalle origini enigmatiche, da considerarsi di un livello più alto che non tutto ciò che è reperibile nei vari grimoires più o meno deformati o contraffatti dell'epoca. Non sono da trascurare, nella terza parte dell'opera, riguardante la "magia divina", ossia l'altra magia, diversi dati di carattere autenticamente iniziatico e, come tali, di una perenne attualità. Essi sono stati messi in risalto e lumeggiati nell'ampio studio introduttivo curato da un competente, quale Arturo Reghini, studio che, per quanto sintetico, è uno dei più approfonditi esistenti sull'argomento. E' disponibile anche il Vol. 2

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 2 La Magia Celeste La Magia Cerimoniale

La presente edizione italiana del De Occulta Philosophia, costituisce un "classico" in questo genere di letteratura che non era facilmente reperibile neanche in antiquariato. Quest'opera presenta un interesse costante per essere uno dei principali documenti delle scienze esoteriche e magiche del periodo intorno al Rinascimento. Oltre ad una parte (quella della cosiddetta "magia naturale") che può interessare anche la storia della scienza e che dà ragguagli su varie credenze o superstizioni dell'epoca, le altre parti ci trasmettono non poche conoscenze valide riguardanti anche la fisiologia e la morfologia occulte dell'essere umano, poi tutto lo strumentario dei simboli, dei caratteri, dei segni e dei pentacoli da usare nella magia cerimoniale operativa; a questo riguardo Agrippa ha raccolto un materiale dalle origini enigmatiche, da considerarsi di un livello più alto che non tutto ciò che è reperibile nei vari grimoires più o meno deformati o contraffatti dell'epoca. Non sono da trascurare, nella terza parte dell'opera, riguardante la "magia divina", ossia l'altra magia, diversi dati di carattere autenticamente iniziatico e, come tali, di una perenne attualità. Essi sono stati messi in risalto e lumeggiati nell'ampio studio introduttivo curato da un competente, quale Arturo Reghini, studio che, per quanto sintetico, è uno dei più approfonditi esistenti sull'argomento. Disponibile anche il Terzo Volume

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 3

Il libro fa parte dell’Opera Omnia di Enrico Cornelio Agrippa, il più grande mago del Rinascimento, stampata presumibilmente nel 1559 a Basilea, accanto ai suoi testi più importanti, primo fra tutti il celebre trattato La Filosofia Occulta (composto da tre tomi: La Magia Naturale, La Magia Celeste e La Magia Cerimoniale), vennero raccolti alcuni scritti considerati “minori” ma che già rivestivano un ruolo fondamentale presso gli studiosi di esoterismo, ruolo che s’accrebbe nei secoli successivi. Col tempo, queste cosiddette opere “minori” hanno avuto una diffusione ampissima e sono state ristampate e tradotte in tutte le lingue. Nel corso degli anni le Edizioni Mediterranee le hanno pubblicate separatamente nella collana Biblioteca Magica con i titoli Il Libro del Comando, Il Secondo Libro del Comando, Magia Evocatoria e oggi, in veste rinnovata, compaiono tutte assieme nella prestigiosa collana i Classici dell’Occulto a formare un ideale terzo volume de La Filosofia Occulta. La magia è secondo Agrippa «la vera scienza, la filosofia più elevata e perfetta, in una parola la perfezione e il compimento di tutte le scienze naturali».

Questo terzo volume completa un classico delle scienze occulte preceduto dal Volume I e dal Volume II che non può mancare nella biblioteca del cultore di dottrine esoteriche. Come spiega il curatore nella prefazione: " in quest’ultimo libro, nel quale è racchiuso il compimento e la Chiave di tutto quanto è già stato scritto, viene data completa e per intero la pratica della Magia Cerimoniale, mostrando ciò che deve esser fatto in ciascuna ora del giorno. In questo modo, leggendo quanto abbiamo inteso scrivere, è possibile prima esaminare nella teoria quello che poi dovrà essere portato a perfezione mediante l’esperienza e la pratica. In questa Chiave si potranno infatti osservare, come in uno specchio, tutte le distinte funzioni degli Spiriti, e vedere come essi possono venire indotti a presentarsi e comunicare in determinati luoghi, tempi e circostanze. Nei libri precedenti è stata data la teoria". In questo libro è racchiusa la pratica magica ed è stato fatto come complemento e spiegazione dei libri della Filosofia Occulta e di tutte le Operazioni Magiche.

Le stagioni della magia

I rituali magici dei cicli annuali.
L'affascinante e antica magia delle correnti energetiche stagionali accuratamente spiegate. Sin dagli inizi della sua vita sulla terra, l'uomo ha compreso l'importanza delle fasi cicliche, alle quali niente in natura può sottrarsi. Una volta constatato il continuo alternarsi delle stagioni e la loro funzione complementare, ha attribuito loro un valore spirituale, e perciò sacro.

• Una tradizione magica lontana ma non dimenticata ha custodito per millenni nel geloso segreto degli iniziati le dottrine esoteriche relative ai misteri della natura e dei suoi cicli. Ormai prossimi all'Era dell'Uomo Nuovo, l'Autore ritiene di poter svelare, senza tradire la fonte, i principi generali di tale insegnamento volto a penetrare la potente magia delle correnti energetiche stagionali. Non esiste vero mago, né stregone, che possa ignorare l'enorme significato delle maree cosmiche in coincidenza delle quali sono celebrate da sempre le feste magiche tradizionali. Solo in coincidenza di alcune date è possibile eseguire con certezza di risultati determinate cerimonie magiche, e soltanto in occasione di un preciso giorno rituale si può avviare in sicurezza un'operazione di magia evocativa o cabalistica." Perfino i talismani fabbricati e caricati in quei periodi hanno maggior potere e mantengono la propria efficacia più a lungo. Inoltre, le varie fasi stagionali, considerate secondo la magia analogica, introducono a una specie di iter alchemico finalizzato allo sviluppo spirituale del proprio sé. Gli appuntamenti con le festività magiche sono otto e cominciano dall'equinozio di primavera (21 marzo); con il solstizio d'inverno e Candlemas (2 febbraio) il ciclo si chiude per poi ripetersi nuovamente. Tutto è ampiamente e chiaramente spiegato in questo libro, che per la prima volta affronta in maniera organica e completa l'argomento.

Magia bianca e nera

Quest'opera di Hartmann vuole fornire un valido criterio di orientamento generale nell'ambito della letteratura di argomento magico. Malgrado i saggi e ripetuti avvertimenti degli autori più celebrati di opere di magia, accade non di rado che ci si accosti ad esse attratti maggiormente dalle formule di potenza che dagli insegnamenti di sapienza che vi sono impartiti. Si tratta di un tipo di approccio errato e rischioso perchè la magia è anzitutto altissima sapienza, ovvero, come chiaramente enunciato nel sottotitolo dell'opera "la scienza della vita finita e infinita". Malauguratamente, l'errore di anteporre la volontà di potenza al nobile impulso verso la verità si accompagna sempre al pericolo di rendersi schiavi dei fantasmi, delle larve e delle concrezioni oscure dell'io passionale. E' questo il punto cruciale che discrimina la magia bianca da quella nera, ed esso trova nel libro di Hartmann una delucidazione esemplare. Le vaste e profonde cognizioni in materia magica, che l'autore possiede, vengono ordinate intorno al tema centrale dell'illuminazione interiore, dell'ascesa spirituale e del superamento dell'io empirico e passionale, presupposti irrinunciabili a che una qualsiasi magia possa dirsi veramente bianca. Si tratta dunque di un libro denso di indicazioni necessarie specialmente ora che anche i cultori di discipline spirituali sono esposti alla seduzione e alla tentazione, tipiche della nostra epoca, di poter scindere la potenza dalla Sapienza. Un simile errore che affianca alle stupefacenti conquiste della scienza e della tecnica la costante maledizione di un'incombente minaccia di morte nucleare ed ecologica del pianeta, può esercitare un analogo, malefico influsso nel dominio spirituale. Contro di esso il libro di Hartmann, al quale i frequenti riferimenti alle dottrine orientali conferiscono ampiezza universale di respiro, costituisce un sicuro antidoto.

Magia della piramide

Le tecniche rituali tra magia e scienza .
In un testo di grande attualità — nonostante l'antichità delle sue origini — l'Autore presenta in una moderna chiave interpretativa la misteriosa ed efficacissima « magia della piramide ». Frutto di ricerche teoriche e sperimentali che spaziano nei campi della magia e della scienza nello stesso tempo, il volume rivela la fonte della energia della piramide e ne codifica l'uso per fini magici, uso che consente di ottenere risultati realmente superiori a qualsiasi altro sistema oggi conosciuto. Naturalmente, gli scopi operativi rimangono quelli classici di tutte le operazioni magiche: ottenere il successo, la fortuna e l'amore, il benessere e il denaro, conseguire la vittoria sui propri nemici e sconfiggere le energie negative. Questo tipo di magia consente anche insoliti effetti terapeutici, su se stessi e sugli altri, quale difesa contro le disarmonie vibratorie ed energetiche e soprattutto contro malattie e malesseri che possano essere stati provocati da fatture, malocchio e magia nera, o comunque negativa. Un testo, dunque, nuovo, originale e prezioso, da consultare ed usare — poiché il suo uso è molto semplice — in tutte le circostanze della vita.

Magia Evocatoria Il Terzo Libro del Comando

Opera che raccoglie una sequenza di trattati brevi che istruiscono l’adepto ai principi fondamentali dell’evocazione. Sarà così possibile per l’iniziato conoscere e riconoscere i diversi spiriti, i demoni, le loro gerarchie e tutte le forze che fanno parte del mondo soprannaturale. Seguendo i trattati è possibile adempiere a tutte le condizioni, ambientali e interiori, necessarie per l’efficacia dei rituali su invocazioni ed esorcismi. Ampie sono le indicazioni di magia cerimoniale, che disciplina le invocazioni e i rituali nei giorni della settimana. Nell’opera sono indicati “segreti” di Magia Naturale secondo la tradizione di Alberto Magno. Testo basato sulla traduzione della prima edizione, data alle stampe a Basilea nel 1575. Dalla prima edizione sono tratte anche le raffigurazioni dei sigilli angelici, con l’eccezione del “sigillo dei segreti di tutto il mondo”, che proviene dal manoscritto Sloane 3851 del British Museum. Le note presenti sono del curatore Jorg Sabellicus.

Nel 1575 alla sua prima stampa il trattato uscì anonimo e suscitò immediatamente scalpore e scandalo fra i teologi locali, che cercarono di bloccarne la diffusione. Il pastore Simon Sulzer lo denunciò dal pulpito come opera eretica e chiese che le copie esistenti venissero bruciate insieme con i proprietari. Ci furono denunce contro lo stampatore Peter Perna, ma non sembra siano stati presi provvedimenti. Lo scandalo derivava anche dalle polemiche in corso sull’accoglimento da dare alle tesi di Paracelso nell’ambito della cultura religiosa protestante, ma malgrado l’ostilità, il testo continuò a diffondersi presso gli intellettuali. La sua fama venne consacrata dalla traduzione inglese di Robert Turner, pubblicata a Londra nel 1655.

Enrico Cornelio Agrippa di Nettesheim (Heinrich Cornelius Agrippa di Nettesheim 1486-1535) è a detta di molti studiosi il più grande magus del Rinascimento. Nell’opera Omnia, accanto ai suoi testi più importanti, primo fra tutti il celebre trattato La Filosofia Occulta, vennero raccolti scritti considerati “minori” ma che già rivestivano un ruolo fondamentale presso gli studiosi di esoterismo, ruolo che s’accrebbe nei secoli successivi. Difficile dire se questi testi minori fossero proprio del Mago o da attribuire a suoi seguaci, nessuno comunque ne nega la validità. Col tempo, sono state le opere di Magia più diffuse e ristampate, in tutte le lingue. La più celebre di queste opere è il Libro del Comando, il più dettagliato manuale di Magia evocatoria che sia mai stato scritto. Nel catalogo Edizioni Mediterranee, oltre ai testi già citati, di Cornelio Agrippa è presente anche Il Secondo Libro del Comando.

Indice

  • Presentazione La Magia degli antichi
  • Il Libro dei Segreti
  • Appendice
  • Il Rituale di Turiel
  • Elementi di Magia Evocatoria
  • Segreti Magici
  • Bibliografia

Ouija

IL PRIMO LIBRO INTERAMENTE DEDICATO
AL FENOMENO DELLA TAVOLA OUIJA

La Tavola Ouija è soltanto un gioco? Chi risponde alle domande che le vengono poste? Che cosa si nasconde dietro alle storie di profezia e chiaroveggenza legate a questa “pratica misteriosa”?

La Tavola Ouija è pericolosa? Quali sono i rischi che si corrono nell’usarla? È vero che ha ispirato delitti e omicidi, e che può considerarsi responsabile di alcuni casi documentati di follia, ossessione e possessione?

Esaltata da alcuni, condannata da altri, la Tavola Ouija ha una reputazione decisamente controversa. In questo libro affascinante Stoker Hunt ne indaga la storia e il funzionamento, riportando le testimonianze di coloro che ne hanno avuto esperienza diretta, intervistando i maggiori esperti nel campo della parapsicologia, della demonologia e della psicologia, e dando una serie di utili consigli pratici per il suo utilizzo.

Tecniche di dominazione magica e verbale

Uso operativo del potenziale magico individuale Come ottimizzare le potenzialità affettive, amorose, lavorative, della salute e della fortuna. Il presente libro si occupa esclusivamente di magia positiva. Esso fornisce al lettore alcuni insegnamenti per migliorare, evolvere e affermarsi in qualsiasi struttura e contesto sociale, per quanto complesso possa essere, e per riuscire a realizzare quanto desidera in ogni campo della vita, da quello economico a quello sentimentale. L'Autore indica al lettore la strada da seguire per poter ottimizzare ed aumentare le proprie potenzialità personali nel loro aspetto affettivo-amoroso ed in quello del lavoro, della salute e della fortuna. Si tratta di un'opera chiarissima e di piacevole lettura; tutte le esperienze esposte sono facilmente realizzabili e di grande efficacia. Fin dalle prime pagine il lettore sarà piacevolmente tentato di proseguire la lettura, attratto soprattutto dalla sua struttura ad apprendimento sequenziale, dalla grande razionalità di impostazione e dalla facilità nel realizzare le tecniche magiche, tutte chiaramente descritte e illustrate.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70