EdMed 21 400x80Ermes 21Arkeios 21Studio 21
Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione 

Magia della stella di diamante

Questo libro, diviso in quattro parti, presenta tutto il Sistema Magico che costituisce l'Ordine della Stella di Diamante. Tale sistema si esplica


Questo libro, diviso in quattro parti, presenta tutto il Sistema Magico che costituisce l'Ordine della Stella di Diamante. Tale sistema si esplica nel Lavoro Iniziatico svolto dall'autore fino al conseguimento delle più alte Vette Iniziatiche. I seri ricercatori della Verità troveranno in questo testo la Conoscenza degli antichi Dei, la Via del Culto Stellare. Questa Via contiene delle Conoscenze che non sono state mai svelate e che soltanto in questo periodo storico vengono rivelate, poiché è prossimo l'Avvento dell'Uomo Nuovo.

Magia delle candele

Significato occulto, uso formule, rituali

Fin dai tempi remoti, la candela, simbolo della luce, è stata circondata da miti e leggende. La luce, infatti, ha sempre rappresentato per l'uomo il potere divino, ovvero la saggezza, l'illuminazione intellettuale, la conoscenza, la realizzazione spirituale. Da ciò nasce la pratica magica di accendere candele. È questa una forma di magia delle più semplici, in quanto richiede un facile rituale, pochi oggetti cerimoniali e un linguaggio chiaro e comprensibile anche ai non adepti. Pur trattandosi di una magia « facile », tuttavia, quella delle candele agisce con altrettanta potenza delle parole di evocazione, o dei cerchi magici e dei pentacoli dell'Alta Magia. Questo libro spiega con chiarezza il significato magico, i rituali e le formule per la pratica della magia delle candele, illustra i rapporti tra colori astrali e segni astrologi-ci, parla degli angeli e delle gerarchie angeliche, espone le formule per assicurarsi la ricchezza, l'amore e la felicità; tratta inoltre delle candele per le malattìe e la morte, nonché per la protezione personale.

Magia e massoneria

Opera di saggistica mainstream, priva di tecnicismi di genere, che affronta i temi dell’occultismo, dell’esoterismo e della Libera Muratoria. In un percorso progressivo, viene infatti approcciato tutto il mondo tradizionale e viene spesso utilizzata la civiltà egizia come filtro di lettura, ma tali argomenti sono sempre considerati nella bidirezionalità con il mondo contemporaneo.

Lo scopo del testo è di chiarire, approfondire e vivificare gli insegnamenti tradizionali, definendo contenitori e definizioni basilari della simbologia massonica, ma fornendo anche strumenti di rielaborazione e una godibile lettura.

Dalla Prefazione del Gran Maestro Stefano Bisi: "un libro che apre le porte alla comprensione del vasto, multiforme e complesso mondo iniziatico e che vuole essere un utile strumento di analisi e approfondimento per chi si approccia alla magia e alla Massoneria, con grande attenzione, interesse, cautela e rispetto. Il grande merito dell'Autore è appunto trattare sotto forma di saggio e in un percorso work in progress i punti classici di Esoterismo e simboli massonici senza che il linguaggio sconfini nell’eccessivo e a volte dispersivo tecnicismo.

In modo apparentemente semplice ma in realtà con una scelta di alto profilo, attraverso una saggia e dosata articolazione degli argomenti trattati, quasi come nel salire i pioli di una scala della Conoscenza che porta alla Verità, vengono affrontati e discussi i temi dell'esoterismo massonico come l’Iniziazione, la Controiniziazione, la Magia, la Libera Muratoria.Tutto tenendo in grande conto i principi ereditati dalla Tradizione e le profonde connessioni con l’Ermetismo e l’Alchimia.

Le pagine, ricche di solide basi storiche degli argomenti prescelti, hanno il pregio di procedere a una trattazione bidirezionale con le discipline esoteriche e nella penetranza con il mondo contemporaneo. Tale percorso rende la struttura del volume molto godibile e ne vivifica gli insegnamenti tradizionali e il loro approfondimento (..).

INDICE

  • Prefazione di Stefano Bisi
  • Bibliografia
  • Cap. 1 Iniziazione e anti-iniziazione nel 2018
  • Cap. 2 Definizioni basilari
  • Cap. 3 Isolamento e trascendenza
  • Cap. 4 Mistero e iniziazione dagli egizi ai nostri giorni
  • Cap. 5 Astronomia e astrologia nelle pratiche sottili
  •  Cap. 6 Il linguaggio del potere
  •  Cap. 7 Fonti di potere e presidi operativi
  • Cap. 8 La magia dei Massoni
  • Conclusioni
  • Bibliografia

 

Magia enochiana

Libro Magia Enochiana, Donald Tyson

La magia enochiana - spiegata nella brillante trattazione di Donald Tyson - è una delle più affascinanti e controverse forme di magia cerimoniale del mondo occidentale. Si tratta di un sistema sia di teurgia (un metodo per invocare esseri angelici e dare loro ordini) che di goetia (un metodo per invocare demoni e dare loro ordini). Originariamente rivelato alla fine del XVI secolo a John Dee e a Edward Kelley da esseri che loro ritennero angeli, il sistema magico enochiano è diventato uno dei pilastri del moderno revival della magia. Fino ad oggi, però, gran parte dell’autentico sistema era frammentato, oscuro o irreperibile.

Per secoli è stato liquidato dagli studiosi come una fabbricazione consapevole di Kelley per ingannare Dee o come un espediente creato da Dee per celare una tecnica di crittografia da utilizzare nel suo spionaggio politico. In realtà, chiunque compia uno studio serio dei diari magici di Dee è costretto a concludere che la magia enochiana è un fenomeno autentico di spiritismo.

Il manuale di Tyson presenta l’intero spettro della magia enochiana come un sistema integrato. In virtù della sua antica suddivisione in due parti, e a causa della sottile complessità dell’argomento, negli studiosi c’è stata una certa tendenza a trattare dettagliatamente singoli aspetti ignorandone altri, generando così una certa confusione.

Questo libro inoltre presenta, per la prima volta, il sistema originario della magia enochiana rivelata dagli angeli e trascritta da John Dee. Diversamente, la maggior parte delle opere si concentra solo sulla forma della magia enochiana che fu insegnata nella documentazione dell’ordine della Golden Dawn, che però non è la magia enochiana di Dee e Kelley.

Magia Evocatoria Il Terzo Libro del Comando

Opera che raccoglie una sequenza di trattati brevi che istruiscono l’adepto ai principi fondamentali dell’evocazione. Sarà così possibile per l’iniziato conoscere e riconoscere i diversi spiriti, i demoni, le loro gerarchie e tutte le forze che fanno parte del mondo soprannaturale. Seguendo i trattati è possibile adempiere a tutte le condizioni, ambientali e interiori, necessarie per l’efficacia dei rituali su invocazioni ed esorcismi. Ampie sono le indicazioni di magia cerimoniale, che disciplina le invocazioni e i rituali nei giorni della settimana. Nell’opera sono indicati “segreti” di Magia Naturale secondo la tradizione di Alberto Magno. Testo basato sulla traduzione della prima edizione, data alle stampe a Basilea nel 1575. Dalla prima edizione sono tratte anche le raffigurazioni dei sigilli angelici, con l’eccezione del “sigillo dei segreti di tutto il mondo”, che proviene dal manoscritto Sloane 3851 del British Museum. Le note presenti sono del curatore Jorg Sabellicus.

Nel 1575 alla sua prima stampa il trattato uscì anonimo e suscitò immediatamente scalpore e scandalo fra i teologi locali, che cercarono di bloccarne la diffusione. Il pastore Simon Sulzer lo denunciò dal pulpito come opera eretica e chiese che le copie esistenti venissero bruciate insieme con i proprietari. Ci furono denunce contro lo stampatore Peter Perna, ma non sembra siano stati presi provvedimenti. Lo scandalo derivava anche dalle polemiche in corso sull’accoglimento da dare alle tesi di Paracelso nell’ambito della cultura religiosa protestante, ma malgrado l’ostilità, il testo continuò a diffondersi presso gli intellettuali. La sua fama venne consacrata dalla traduzione inglese di Robert Turner, pubblicata a Londra nel 1655.

Enrico Cornelio Agrippa di Nettesheim (Heinrich Cornelius Agrippa di Nettesheim 1486-1535) è a detta di molti studiosi il più grande magus del Rinascimento. Nell’opera Omnia, accanto ai suoi testi più importanti, primo fra tutti il celebre trattato La Filosofia Occulta, vennero raccolti scritti considerati “minori” ma che già rivestivano un ruolo fondamentale presso gli studiosi di esoterismo, ruolo che s’accrebbe nei secoli successivi. Difficile dire se questi testi minori fossero proprio del Mago o da attribuire a suoi seguaci, nessuno comunque ne nega la validità. Col tempo, sono state le opere di Magia più diffuse e ristampate, in tutte le lingue. La più celebre di queste opere è il Libro del Comando, il più dettagliato manuale di Magia evocatoria che sia mai stato scritto. Nel catalogo Edizioni Mediterranee, oltre ai testi già citati, di Cornelio Agrippa è presente anche Il Secondo Libro del Comando.

Indice

  • Presentazione La Magia degli antichi
  • Il Libro dei Segreti
  • Appendice
  • Il Rituale di Turiel
  • Elementi di Magia Evocatoria
  • Segreti Magici
  • Bibliografia

Magia la scienza assoluta

48 Chiavi e Rituali Magici. In quest'opera, l'Autore parla di Magia; ma in modo particolare e non consueto. In essa infatti ha raccolto tutte le istruzioni ricevute dal suo maestro e tutte le proprie esperienze personali, esponendole, in una sequenza chiara e logica, tale da introdurre facilmente il lettore alla vera Arte della Magia, altrimenti definita La Scienza Assoluta. Inoltre, nel testo sono riportati nella loro forma originale alcuni rituali arcaici, che proprio in tale forma conservano tutta la loro efficacia. Il mago è un "canale vivente" e un "trasformatore" di energie; ma per divenire tale, è necessaria una opportuna preparazione che ponga l'individuo nelle condizioni ideali per utilizzare l'energia psico-spirituale. L'Autore descrive dettagliatamente tutte le tecniche, le formule e gli esercizi necessari per conseguire tale risultato. Egli spiega e descrive, tra l'altro, come mettere in pratica le visualizzazioni, le respirazioni, le invocazioni, i nomi, i gesti, le luci, i colori, le forme, i profumi e i simboli. Una parte del libro è dedicata alla "magia sessuale", che permette di evocare e utilizzare le energie più potenti ed efficaci nei rituali magici. Un'opera, quindi, allo stesso tempo originale e tradizionale, in cui la magia viene rivelata nella sua vera essenza di arte e scienza "assoluta", ovvero senza limiti.

Magia Orientale

Magia Orientale di Idries Shah è un importante testo di ricerca, definito un grande contributo alla conoscenza della magiadal professor Louis Marin, direttore della Ecole d’Anthropologie. Il libro riporta un’indagine accurata sulle credenze esoteriche nei territori che vanno dal Nord Africa al Giappone. Dopo la sua pubblicazione nel 1956 è stato tradotto in diverse lingue con ottimi successi di vendite, ed è diventato un classico tra gli studiosi della storia e della diffusione delle idee.

Dalla magia africana alle pratiche esoteriche del Sol Levante: un testo chiave sull'esoterismo orientale. Riccamente illustrato, è frutto di anni di ricerca e lavoro sul campoin decine di differenti ambienti culturali. Dalla magia marocchina alle pratiche esoteriche dell'estremo Sol Levante questo saggio si propone come un'opera unica nel suo genere. La sua erudita accuratezza e il suo genuino contributo alla comprensione culturale di esoterismo e magia lo rendono ancora oggi un testo chiave per chiunque sia interessato alle credenze informali e alle pratiche esoteriche.

Il fatto che i riti magici di tutto il mondo abbiano dei punti in comune fa nascere una domanda: sono nati prima in una determinata parte del mondo e dopo si sono diffusi? E se così è stato, in che modo hanno raggiunto regioni così distanti tra loro? Scambi culturali? Migrazioni? Invasioni? Sono queste le linee di indagine che Idries Shah ha seguito occupandosi della magia orientale.

L'archeologia ha dimostrato che le pratiche magiche dell'Asia hanno influenzato le comunità di tutto il mondo: com'è stato possibile? Spesso si è pensato che le culture antiche si siano sviluppate in modo separato tra loro. In realtà è dimostrato che popolazioni geograficamente lontane, intessevano notevoli rapporti commerciali, sociali e intellettuali. Semplicemente i fattori geografici rendevano la comunicazione più lenta. L’opera di Shah porta alla luce prove di contaminazione tra culture lontane nel tempo e nello spazio, come i Turani che portarono la civiltà dell’Asia nell’area del Mediterraneo fondando le civiltà dell’Assiria e di Babilonia. Questo tipo di sciamanesimo mise radici anche in Cina e in Giappone.

Per centinaia, forse migliaia di anni, la magia ha attraversato lenta ma potente tutta l’umanità. Nella sua forma più ritualistica, la direzione di questo flusso è stata senza alcun dubbio da Oriente a Occidente e la mescolanza fu notevole: stando alle leggende celtiche a.C. le migrazioni ariane dall’Asia centrale attraversarono l’area corrispondente agli odierni Medio Oriente ed Egitto, assorbendo mitologia e pratiche magiche lungo la strada. Anche al mondo dell’occulto di greci e romani vengono attribuiti rituali spesso riconducibili alla tradizione magica semitica e egiziana.

Esoterismo orientale e occultismo: l'opera si basa sull’assunto che il metodo scientifico proprio delle scienze sociali sia applicabile al mondo dell’occulto. E il metodo scientifico impone di passare al setaccio ogni fatto, ogni indizio, percorrendo all’indietro la catena di trasmissione.

Nell’ambito della magia le radici partono dall’oriente. In questo modo potremmo scoprire, per esempio, che un rituale che si trova in una versione latina della Chiave di Salomone è magari semplicemente la trascrizione di un incantesimo creato per contrastare un’inondazione in Assiria. Un’ulteriore indagine potrebbe dimostrare che quell’incantesimo si basava su un elemento irrilevante come l’invocazione del nome di un demone le cui iniziali, per puro caso, componevano la parola che significava “siccità”. E così la ricerca deve ricominciare in modo completamente diverso. Che siate semplici lettori, degli antropologi o praticanti di occultismo, questo libro sarà per voi estremamente affascinante.

L’opera include materiale sull’alchimiae magia indiana, sul sistema arabo Abjad, sulle suggestioni divinatorie e talismaniche. Contiene anche un’antica formula magica brahmin per conseguire l’immortalità.

Indice Libro

  • Introduzione
  • Prefazione
  • La Magia è internazionale
  • Magia ebraica
  • Salomone: re e mago
  • L'occulto a Babilonia
  • Magia egizia
  • La terra del Ju-Ju dove i due Nilo si incontrano
  • I fachiri e le loro dottrine
  • Il contributo arabo
  • Le leggende degli stregoni
  • Evocare gli spiriti
  • Magia Iraniana
  • I riti magici dell'Atharvaveda
  • India: i riti dei maghi sacerdoti
  • L'alchimia indiana oggi
  • Una nuova forza del pensiero?
  • Magia d'amore
  • L'arte occulta in Cina
  • Gli operatori di miracoli del Tibet
  • L'arte della magia in Giappone
  • Bibliografia

Magia pratica vol. 1

L’opera più completa e dettagliata mai apparsa su rituali magici e pratiche di magia. Divisa in tre volumi, comprende la riproduzione fedele di testi segreti e di opere tramandate da secoli sulle arti magiche, che permettono di attingere alle Forze Universali piegandole ai propri voleri. Magia di Salomone - la Chiave - formule - pentacoli - evocazioni - il Lemegeton - il Testamento - incantesimi e riti magici. La magia ritorna, dopo anni di oblio, ad illuminare l’uomo della civiltà delle macchine. I tre volumi anche in cofanetto.

Magia pratica vol. 2

L’opera più completa e dettagliata mai apparsa su rituali magici e pratiche di magia. Divisa in tre volumi, comprende la riproduzione fedele di testi segreti e di opere tramandate da secoli sulle arti magiche, che permettono di attingere alle Forze Universali piegandole ai propri voleri. Grand Grimoire - Grimorium Verum - Grimorio di papa Onorio - Libro della potenza - esorcismi - evocazioni diaboliche - patti - segreti magici. La magia ritorna, dopo anni di oblio, ad illuminare l’uomo della civiltà delle macchine. I tre volumi anche in cofanetto.

Magia pratica vol. 3

L’opera più completa e dettagliata mai apparsa su rituali magici e pratiche di magia. Divisa in tre volumi, comprende la riproduzione fedele di testi segreti e di opere tramandate da secoli sulle arti magiche, che permettono di attingere alle Forze Universali piegandole ai propri voleri. Grande Alberto - le meraviglie del mondo - Magus - magia bianca - magia naturale - magia d’amore - filtri, incantesimi e predizioni. La magia ritorna, dopo anni di oblio, ad illuminare l’uomo della civiltà delle macchine. I tre volumi anche in cofanetto

Magia pratica vol. 4

Il quarto tomo, suddiviso in quattro parti, conclude e completa l'opera più seria e dettagliata sulle pratiche e i rituali magici, frutto di un attento studio dei testi classici dell'occultismo. L'esposizione teorica non prescinde dall'applicazione pratica dei rituali magici descritti. Quale premessa generale al contenuto di questo volume, viene esposto un rituale di auto-realizzazione utile per entrare in contatto con le forze cosmiche radicali e di fondamentale aiuto per raggiungere una profonda consapevolezza dell'Essere, condizione necessaria ad ogni approccio pratico con la magia. Si passa quindi ad una estesa parte dedicata alla Magia Cerimoniale, cioè a quelle invocazioni che mettono in contatto l'operatore con entità extra-terrene dotate di poteri diversi e che possono essere impiegate a vantaggio di chi le ha evocate. I preziosi materiali provengono dal Corvo Nero, il libro di arti magiche e miracolose del più celebre mago del Rinascimento, il dottor Faust. Seguono gli incantesimi del Necronomicon, il famosissimo libro di magia fatto conoscere al mondo intero dallo scrittore H.P. Lovecraft: simili riti porrebbero chi li pratica in contatto con entità ultraterrene e aprirebbero le misteriose Soglie verso l'Altrove dove dimorano tali creature. Nella terza parte, il Papiro di Leyda di ignoto autore egizio, tradotto dal demotico e dal greco, svela come suscitare gli spiriti dei trapassati, come avere sogni profetici, come eseguire incantesimi d'amore, di discordia, di potere, di ricchezza. Conclude il volume il breve saggio "De Arte Magica", scritto nel 1914 dal noto occultista inglese Aleister Crowley, che rappresenta una efficace summa delle sue esperienze nell'ambito della magia sessuale, vale a dire di quelle pratiche, conosciute da tutte le antiche tradizioni, miranti all'ascesi ed estremamente utili per convogliare i poteri magici.

Magia sperimentale

L’antica scienza magica sta tornando, in questi ultimi tempi, di grande attualità. Ciò è spiegabile, in qualche modo, con il desiderio dello spirito di ritrovare la sua vera dimensione, in un mondo che sembra volerne distruggere ogni più intimo aspetto. Conscio di questa necessità, l’Autore, rifacendosi alle grandi tradizioni magiche, ha raccolto in questo volume una serie di nozioni pratiche e sperimentate circa la magia e le sue applicazioni. Questo libro contiene pertanto tutte le informazioni necessarie per realizzare praticamente degli esperimenti magici di grande efficacia. L’Autore ha volutamente tralasciato molte nozioni teoriche non necessarie, per esporre solo ciò che è veramente utile per la realizzazione. Si tratta, tuttavia, di un’opera completa e chiarissima, nella quale sono esposti esperimenti facilmente realizzabili, che non mancheranno di dare risultati. Nella stesura del testo, l’Autore ha tenuto conto di tutte le grandi opere esistenti dedicate alla magia, collegando a tali nozioni la propria personale esperienza, Il libro contiene, tra l’altro, la descrizione di tutti gli strumenti e gli ingredienti necessari per operare la magia, le istruzioni pratiche, i rituali e le formule di scongiuro, e consigli per la realizzazione degli esperimenti, con indicazione dei luogo e dell’ora in cui operare.

Magia spiritica

Lo Spiritismo alla luce della Scienza Magica. Esperienze, fenomeni, teoria e pratica . In appendice: Chiromanzia e Medianità. Fulvio Rendhell, studioso e ricercatore del mondo occulto, pur sposando nelle sue grandi linee la tesi magica, nella stesura di quest'opera non è stato condizionato da pregiudizi e da tentazioni dogmatiche. Esponendo concetti e ipotesi relativi allo spiritismo, egli tiene presenti le varie teorie eleborate da altri studiosi, offrendo così al lettore ampie possibilità di analisi, di comparazione e di giudizio. In questo volume, per la prima volta il cosiddetto spiritismo - da cui nacque nella seconda metà dell'800 la grande corrente dello spiritualismo - viene trattato sotto il profilo magico e non esclusivamente come evocazione o manifestazione spontanea di anime trapassate. Rendhell esamina l'attendibilità e la modalità di estrinsecazione dei fenomeni spiritici, della cosiddetta messaggistica alla fenomenologia fisica, ivi compresi gli apporti, gli ectoplasmi, le apparizioni e le materializzazioni. Circa le varietà espressive delle entità o spiriti, esse vengono presentate tutte, dalla classica "catena" che induce l'incorporazione nel medium, alla scrittura automatica (a sua volta distinta in diverse modalità e varietà). Di tali manifestazioni viene data una logica e coerente interpretazione magico-spiritica, unitamente a tutti i consigli, i suggerimenti e di esperienze personali. Ciò al fine di evitare errori e fallimenti e ottenere migliori risultati. Una interessante e originale Appendice, a conclusione del volume, tratta di Chiromanzia e Medianità. In essa vengono dettagliatamente esaminati tutti i segni, le linee e le caratteristiche della mano che predispongono alla medianità o comunque indicano inclinazioni di tipo esoterico-intuitive.

Magia Teurgica

Vol. 1 Arte e Scienza dell'Alta Magia. Con formule chiare, semplici ed efficaci, l'Autore spiega perché, come e quando agire nella pratica della Magia Teurgica.

Malocchio e iettatura

Rileggendo oggi il celebre racconto La Patente di Luigi Pirandello, potremo sorridere pensando che, in un nuovo millennio in cui la scienza sembra dare risposte precise e fondamentali, l’Italia superstiziosa di un secolo fa sia solo un caro ricordo, una foto sbiadita dal tempo. Non è così. Malocchio e iettatura fanno ancora parte della nostra cultura e continuano a condizionarci profondamente, ad apparire nel nostro quotidiano. Il ruolo di queste credenze nell’esperienza collettiva non è certo da sottovalutare, e riuscire a comprendere le loro remote motivazioni significa soprattutto scavare nella coscienza umana e mettere a nudo le nostre paure ataviche che mai evoluzione scientifica sarà in grado di spiegare. Il senso di precarietà dell’esistenza, quando non vi si oppone la fede o la cieca razionalità, finisce comunque per dominarci, conducendoci verso l’inquieto mare magnum dell’angoscia. Questo accurato saggio di Centini, unico per capacità di sintesi e scelta dei documenti, fa il punto sugli aspetti storico-popolari della superstizione partendo dalle tradizioni antiche per arrivare agli studi antropologici e psicoanalitici del Novecento. L’Autore ripercorre le testimonianze della superstizione in epoca latina; il periodo dell’Inquisizione durante il quale la paura dell’«altro», del «diverso», dell’«ignoto» fece nascere incredibili persecuzioni; le radicate tradizioni della magia contadina, soprattutto in Campania – approfonditamente studiate da De Martino – e in Sardegna (l’ocru malu e l’uso dei coccos); i metodi più in uso per preservarsi dal malocchio; i pareri di grandi personaggi della cultura e della scienza (Voltaire, Dumas, Vico, Leopardi, Freud, Jung). Al termine di questa interessantissima panoramica il lettore concluderà che il mai sopito terrore che dall’esterno possano giungere «influssi malefici» destinati ad alterare il nostro equilibrio altro non è se non un modo per giustificare la nostra umana fragilità che cerchiamo in tutti i modi di esorcizzare con simboli, amuleti e strane formule. Il «non è vero ma ci credo» è un’affermazione che sentiremo ancora in questo «rassicurante» nuovo millennio.

Misteri esoterici

La tradizione ermetico-esoterica in Occidente

I Misteri esoterici sono delle pratiche segrete, dette iniziatiche, che permettono di rivelare ai nuovi adepti verità occulte, introducendoli in un mondo “superiore”, in uno stato psichico e spirituale al di sopra di quello normale. Attraverso i Misteri, si realizza appunto il passaggio dell’individuo dallo stato inferiore a quello superiore, ovvero da profano a iniziato. Tale iniziazione non costituisce di per sé conoscenza, ma una semplice “potenzialità”, che potrà realizzarsi con la cooperazione attiva e cosciente dell’individuo, spesso attraverso il superamento di apposite “prove”. Iniziazioni e sette segrete risalgono alla più remota antichità, e l’Autore, attento studioso dell’argomento, le raccoglie tutte e le commenta in quest’opera veramente illuminante. Dopo aver trattato dei misteri esoterici nell’antico Egitto, nell’antica Grecia e nell’antica Roma (i misteri orfici e dionisiaci, di Delfo e di Eleusi) nonché dei grandi maestri dell’antichità, il libro affronta i misteri esoterici dell’era cristiana e tratta infine dell’esoterismo contemporaneo, dando un ampio e completo panorama della materia. In particolare, sono esaminati i Catari, la Cavalleria, i Templari, gli Alchimisti, i Cabalisti, Dante, i Rosacroce, la Massoneria. Sono presentati anche riti iniziatici e segreti mai rivelati finora al grande pubblico.

Pound e l'occulto

L’influsso delle scuole esoteriche e delle dottrine occulte in molti importanti poeti e scrittori del Novecento, come Yeats e Eliot, è noto. Basandosi su fonti d’archivio inedite e sull’approfondimento di materiale già conosciuto, questo libro ricostruisce i forti legami che unirono Pound con famosi occultisti dell’inizio del secolo, come Allen Upward, Alfred Orage, G.R.S. Mead e, ovviamente, W.B. Yeats. Secondo l’autore,  le teorie occultiste sono un elemento fondamentale nell’evoluzione della straordinaria sensibilità estetica e spirituale di Pound. L’opera si divide in due parti: nella prima viene analizzato l’interesse del poeta americano per alcuni movimenti esoterici dell’epoca e viene ricostruita la tradizione dell’occultismo ellenistico da Eleusi ai giorni nostri; nella seconda, viene proposto uno schema di lettura dei «Cantos» visti come un vero e proprio percorso iniziatico per il lettore che, affrontandolo, deve superarlo per accedere alla sua completa comprensione.

Racconti da incubo

Il libro Racconti da Incubo di Helena Petrovna Blavatsky è un ottimo esempio di letteratura horror. La Blavatsky, nota come occultista e leader storica della teosofia moderna co-fondatrice, insieme al colonnello Olcott, della Società Teosofica, pubblicò questa opera nel 1892. Si tratta di cinque racconti accattivanti e misteriosi – pubblicati inizialmente su riviste – ricchi di particolari ed insegnamenti esoterici che solo la mano di un'occultista avrebbe potuto aggiungere attingendo alla propria esperienza. L’uscita di questo testo venne annunciata sul numero del 15 maggio 1892 del Lucifer. Nell’articolo, venne riprodotta la copertina del volume, opera di R. Machell, amico dell'Autrice e membro della Teosofica Società. Questa raccolta di racconti ci mostra una madame Blavatskyintensa scrittrice realistica, dotata di stile narrativo e brillante immaginazione, ma anche capace di rimandare al lettore il mondo dell'occulto con tratti sapienti.

I racconti vennero riscritti negli ultimi mesi della dolorosa vita dell’Autrice quando, affaticata dalla stesura del Glossario Teosofico, non potendo restare inattiva, tornò alla sua opera, trovandovi distrazione e distensione. Il racconto Una Vita da Strega venne pubblicato per la prima volta sul Theosophist, tra l’agosto e il settembre 1885, in una versione più breve, non ancora divisa in capitoli. Nella sua forma definitiva apparve sul Lucifer, in tre parti, dal dicembre 1891 al febbraio 1892. La versione definitava del racconto La Caverna degli Echicomparve sul Theosophist, nell’aprile 1883. Scrive l’Autrice che la storia è realmente accaduta e confermata dai registri di polizia della città di P. Dalle Terre Polari è invece un breve ma intenso racconto da brivido ambientato in Finlandia durante le feste di Natale. Il Violino umano è una riscrittura “occulta” de Il violino a corde umane di Antonio Ghislanzoni ad opera di Hillarion Smerdis, membro cipriota della società teosofica. Verrà poi riscritto e ampliato da madame Blavatsky, e pubblicato in due puntate sul Lucifer, tra il marzo e l’aprile 1892.

Indice

Prefazione di Annie Besant

  • Una vita stregata (come mi fu narrata da una penna d'oca)
  • La caverna degli echi
  • Lo schermo luminoso
  • Dalle terre polari
  • Il violino umano

Rennes Le Chateau

Le vicende dell’abate Saunière trovano le loro radici nelle trame di una plurimillenaria società segreta che, perpetuatasi fino ad oggi, non ha mai mancato


Le vicende dell’abate Saunière trovano le loro radici nelle trame di una plurimillenaria società segreta che, perpetuatasi fino ad oggi, non ha mai mancato di esercitare sulla regione del Razès una discreta ed efficace sorveglianza. Conosciuta sin dal Medioevo come Societé Angèlique, questa organizzazione ha reclutato personalità dei più diversi ambienti – ecclesiastici, uomini politici, scrittori, pittori – tramandando per loro tramite il deposito di una sapienza degenerata che nasce con la setta dei Cainiti e si continua quindi attraverso i Bogomili fino alle organizzazioni occultistiche di fine ottocento. In termini simbolici, il mistero ci parla di come gli eredi del Sangue e delle Arti Proibite degli Angeli Decaduti, gli uomini della prima razza, abitatori del Mondo Sotterraneo, sarebbero sopravvissuti fino ad oggi, confidando nell’imminente ritorno del “re spodestato”: l’Angelo di Luce, Iblis. È per l’intermediazione della Regina Bianca – Iside, Maddalena – che è ancora possibile ripercorrere le oscure strade che conducono al recupero di una conoscenza prometeica ed alla riconquista dei “poteri perduti”. Qualcosa di questo segreto, un supporto fondamentale per l’esistenza stessa della setta, sarebbe venuto in possesso del curato che se ne sarebbe servito come moneta di scambio in un gioco pericoloso condotto su più piani e su più tavoli. Lungo un percorso che attraversa la Provenza e la Linguadoca, passando per Roma, il deserto dello Yemen e il Medio-Oriente, il volume ricostruisce la storia di questa tradizione e di questa organizzazione occulta le cui mire – oggi sorrette da una gigantesca operazione di intossicazione mediatica delle coscienze - investono direttamente l’ambito politico e sacrale, suscitando attese messianiche e speranze luciferine che preludono a ben più inquietanti scenari.

Rennes le Chateau porta dei misteri

L’autore cerca, con teorie personali, e del tutto inedite, di trovare delle chiavi di lettura, alla luce della cultura sociale, politica, religiosa, etnica ed astronomica di quell’epoca, chiavi che, anche se non chiariscono completamente alcune caratteristiche del mistero, apportano nuova luce a molti aspetti della vicenda stessa. Il quadro che ne deriva appare molto diverso dall’andamento consueto dei tradizionali lavori sui molti misteri di Rennes le Chateau, tuttavia suggerisce delle ipotesi di ricerca interessanti e innovative. Da più di 30 anni in Francia e da più di 20 in Europa, si parla delle vicende connesse a questo sperduto paesino adagiato sui primi contrafforti dei Pirenei francesi. Le vicende dell’abate Saunière, parroco di questo villaggio e gli aspetti davvero strani che hanno caratterizzato la sua permanenza a Rennes le Chateau, hanno stupito ed affascinato un pubblico sempre crescente negli ultimi anni. L’impatto mediatico della vicenda di Saunière ha creato filoni di indagini imperniate sull’esistenza di un tesoro materiale o sull’esistenza di una dinastia reale che discendeva da Gesù. Tuttavia anche altre sono le teorie interpretative proposte, che però spesso partono da presupposti artificiosi o creati ad arte per i fini più vari.

Roma arcana

Frutto di un'attenta ricerca bibliografica e di studi condotti direttamente sul campo, questo libro si propone come un'affascinante introduzione alla Roma più segreta: un viaggio iniziatico tra i simboli, gli enigmi, i miti e le leggende di una città dove la tradizione cattolica si è inserita in un substrato di misteri pagani dando luogo a un singolare sincretismo, ad aspetti multiformi e tra loro contrastanti. Il primo mistero è già il suo nome arcano, al quale seguono, nella trattazione dell'opera, i culti misterici orientali, i riti in onore di Mitra, le leggende medioevali, le apparizioni sovrannaturali di angeli e demoni, draghi e fantasmi, le miracolose madonne piangenti; i segreti della Caffarella, dell'Isola Tiberina, della Roma egizia. Grande risalto viene dato inoltre alle architetture simboliche ed esoteriche del Borromini e del Piranesi e alla porta alchemica del marchese Palombara. Un itinerario, quindi, vario e insolito che non si limita ai soli siti misteriosi, ma che prende in esame diversi aspetti della cultura esoterica di una città che è sempre stata punto di incontro di innumerevoli fantasie, riti ed esperienze occulte.

Roma massonica

Roma capitale esoterica, città a più dimensioni stratificate nel tempo e nello spazio, ci conduce all’interno di percorsi labirintici attraverso una topografia solo apparentemente usuale, alla ricerca degli archetipi della cultura ermetica occidentale. Gli itinerari si snodano dall’antichità ai nostri giorni in una foresta di simboli che materializzano il genius loci di quartieri, monumenti, strade e piazze interpretate alla luce del simbolismo alchemico, astrologico e kabbalistico: l’enigma del Graal, la presenza dei Templari sul mitico Aventino, la Sapienza al femminile nel quartiere di Iside, di Minerva e della Vergine cristiana che “dialoga” con la prossima Maddalena, segnano il percorso dell’Illuminazione che giunge all’ermetismo massonico di Borromini, Piranesi, Cagliostro. Dopo la proclamazione di Roma capitale, mentre divampa lo scontro fra clericalismo e massoneria, la diffusione della teosofia anima i movimenti artistici d’avanguardia fra sedute spiritiche e occultismo. Siamo arrivati all’epilogo di una stagione luminosa prima che le ombre della società di massa e delle ideologie oscurino la “pietra filosofale”.

Roma segreta

Roma capitale esoterica, città a più dimensioni stratificate nel tempo e nello spazio, ci conduce all’interno di percorsi labirintici attraverso una topografia solo apparentemente usuale, alla ricerca degli archetipi della cultura ermetica occidentale. Gli itinerari si snodano dall’antichità ai nostri giorni in una foresta di simboli che materializzano il genius loci di quartieri, monumenti, strade e piazze interpretate alla luce del simbolismo alchemico, astrologico e kabbalistico: l’enigma del Graal, la presenza dei Templari sul mitico Aventino, la Sapienza al femminile nel quartiere di Iside, di Minerva e della Vergine cristiana che “dialoga” con la prossima Maddalena, segnano il percorso dell’Illuminazione che giunge all’ermetismo massonico di Borromini, Piranesi, Cagliostro. Dopo la proclamazione di Roma capitale, mentre divampa lo scontro fra clericalismo e massoneria, la diffusione della teosofia anima i movimenti artistici d’avanguardia fra sedute spiritiche e occultismo. Siamo arrivati all’epilogo di una stagione luminosa prima che le ombre della società di massa e delle ideologie oscurino la “pietra filosofale”.

Sale

Il sale, concorrendo alla composizione elettrolitica del sangue, è come se ci unisse, in un certo qual modo, con l’ambiente che ci circonda, è come se ci legasse indissolubilmente al mare, alla terra, agli altri animali, ai vegetali. Il sale è dappertutto e nel corso della storia dell’uomo niente sarebbe successo senza il sale: guerre, scambi commerciali, rivoluzioni ecc. Elena Bortolini ripercorre brevemente nel suo agile manuale la storia antichissima di quest’elemento che è alla base della vita, facendoci scoprire anche quanto sia presente nel folklore di tutto il mondo, in fiabe, leggende, miti di ogni cultura. Suggerisce inoltre una vasta selezione di ricette a base di sale per la cura del corpo e della casa, e ci fa scoprire curiosità di ogni tipo e aneddoti legati alla fondamentale particella di sodio e cloro. La parte più sostanziosa e accattivante del libro è dedicata però ai rituali magici e agli incantesimi con il sale, ed è ricca di indicazioni preziose per realizzare amuleti, talismani e filtri potentissimi.

Satana alle porte di Roma

Un viaggio nel mondo delle messe nere. Cronaca e leggenda si intrecciano in un crescendo di episodi che si sono sviluppati attorno alla Città Eterna. Dal primo grido diretto al Papa per invocare aiuto contro le sette sataniche, alla sacerdotessa Maddalena Stradivari. Dagli sconvolgenti racconti sulla Santona della Borghesiana, all'esorcismo infanticida di Polistena, ideato da un fornaio di Genzano, fino al processo ad Alfonso De Martino, l'infermiere-killer di Albano adoratore del Demonio. Tutti i ritrovamenti delle forze dell'ordine e la confessione di un pentito di una setta satanica locale fanno delle messe nere alle porte di Roma una possibile agghiacciante realtà. Il culto del Demonio si intreccia con antichi riti pagani, con le leggende e la storia di questi boschi dove i Papi, da sempre, amano passeggiare. 16 fotografie fuori testo

Scuola di Magia

Quest'opera può essere definita, senza tema di smentita, il miglior manuale pratico dell'Arte della Magia fino ad oggi pubblicato. È un testo chiaro, completo e ben strutturato, molto accurato e di facile comprensione: un ottimo strumento per chiunque desideri approfondire la Magia non nella teoria, ma nella pratica. L'Autrice, molto esperta nel campo del rituale, dirige una associazione esoterica di fama mondiale e ha scritto quest'opera come un vero e proprio «corso» che ogni lettore può seguire e completare individualmente in un anno. Il «lavoro» e gli esercizi da svolgere sono infatti divisi per dodici mesi, e per ciascun mese sono indicate le operazioni da svolgere, il comportamento e l'atteggiamento mentale da assumere nelle diverse occasioni. Inoltre, il testo contiene formule e rituali da utilizzare in ogni circostanza e a seconda degli scopi che di volta in volta il «mago» si propone. Un «corso pratico» efficace e completo, che potrà realmente trasformare ogni lettore in un vero mago.

Segni, parole, magia

La magia e l'universo simbolico che la caratterizza si basano su un apparato fatto di segni, di parole, di indici e di altri elementi colmi di significati; significati la cui origine si perde spesso nella storia antica o, in certi casi, nelle preistoria. Il meccanismo simbolico della magia è così complesso e misterioso anche perchè la sua cultura ha origine nella notte dei tempi. L'autore, un antropologo che si occupa delle tradizioni magico-religiose delle culture meno note, in questo libro propone una panoramica dettagliata dei segni e delle parole della magia, ricostruendone l'origine e cercando di spiegarne il significato simbolico. L'antichissimo patrimonio culturale della magia è osservato e studiato come parte di un linguaggio parallelo, conosciuto e adottato solo da pochi iniziati, ma in realtà specchio di esperienze che fanno parte della nostra storia. Dai segni più elementari tracciati dagli "stregoni" ai messaggi criptografici degli sciamani, dall'applicazione cabalistica dei versetti della Bibbia alle mitiche Abracadabra e Abraxas, dagli strumenti della magia (bacchetta, specchio, feticci, ecc.) al significato del segno nella magia nera. Questi e tanti altri argomenti, fanno di questo libro un utile approccio per chi intenda capire che cosa si cela dietro le parole, i segni e gli oggetti che da sempre fanno parte della magia.

Spiritualità e occulto

Un saggio chiaro e convincente che si propone di riconsiderare la posizione marginale occupata fino ad oggi dalla spiritualità occulta rispetto alla storia intellettuale e culturale dell’Occidente, sottolineando come le tradizioni esoteriche abbiano contribuito in gran parte allo sviluppo di molti e diversi settori della cultura europea dal Rinascimento in poi. Nelle sue pagine il professor Gibbons dimostra l’esistenza continua nella cultura occidentale di movimenti mistico-esoterici, e quanto la loro presenza abbia influenzato la storia della medicina, della scienza, della filosofia, dei movimenti politici radicali, della letteratura fantastica e perfino della psicologia freudiana e junghiana. Dando particolare risalto alla secolarizzazione della spiritualità occulta nei movimenti romantici e non solo, e insistendo sul ruolo sociale che ebbero le credenze occulte in quanto controculture, egli ci fa vedere quanto l’occulto abbia un ruolo determinante nella maggior parte di ciò che comunemente riteniamo tipicamente «moderno».

Storia della magia

I suoi metodi, i suoi riti, i suoi misteri.
Lo scopo essenziale e il fine ultimo al quale tendono il mago e la magia, in qualsiasi forma ed espressione, è la «volontà di potenza». La magia, infatti, secondo la definizione dello stesso Crowley, è l’arte di provocare cambiamenti conformi alla propria volontà. Tale cambiamento non si limita però al piano fisico; infatti, secondo la tradizione magica, l’uomo è dotato di tre corpi, ciascuno dei quali funzionante su un diverso piano, o mondo: il corpo fisico, l’anima e lo spirito. Tali livelli non sono indipendenti, e determinate azioni condotte su uno di essi – particolarmente secondo alcune precise modalità – agiscono anche sugli altri, influenzandoli. Ciò avviene anche naturalmente. L’obiettivo del mago è quello di agire contemporaneamente, tramite un atto di volontà, sui tre mondi: questa è la vera esplicazione del «potere assoluto». Per conseguire tale potere, e per poter agire sui tre mondi, il mago deve scoprire, individuare e far proprio l’elemento comune ai tre mondi – materia prima o agente magico universale – e su di esso agire mediante il proprio volere. Questo è, in sostanza il grande segreto che Eliphas Levi rivela in quest’opera. Il «grande agente magico» è simboleggiato dall’immagine «solve» e «coagula», che indicano rispettivamente la vita solare e la via lunare dell’operazione magica, ovvero due fasi di purificazione e di azione. È questo dunque il misterioso «arcano» della Grande Opera, che Eliphas Levi svela in questo libro. Per chiarire e dimostrare tale assunto, egli passa in rassegna tutte le tradizioni magiche finora manifestatesi nella storia dell’uomo, cominciando dalle lontane origini della magia, attraverso la magia assira, quella di Zoroastro, la magia dell’India, la magia ermetica, la magia in Grecia, la magia pitagorica. Affronta poi una sintesi della magia attraverso la rivelazione cristiana, fino alla scuola alessandrina. Tratta quindi di magia e civilizzazione, del ruolo della donna nei riti magici, del diavolo e delle superstizioni. L’ampia e accurata panoramica è completata dai libri dedicati a «Magia e rivoluzione e «Magia nel secolo XIX».

Storia delle dottrine esoteriche

L'aspirazione dell'uomo al divino nell'insegnamento spirituale. Jean Marquès-Rivière ripercorre la storia delle dottrine esoteriche in seno a tutte le religioni. Il termine "esoterismo" indica una dottrina segreta, un'iniziazione, una spiegazione del mondo rivelata in un consesso scelto, isolato dall'esterno e dalla moltitudine, e molto spesso trasmessa in forma orale. L'esoterismo è antico come il mondo; qualunque rivelazione magica presso i popoli primitivi si compiva nel mistero, lontano dagli altri membri della tribù, all'ombra propizia e spesso efficace di un bosco sacro, in un luogo appartato, oppure su di una sommità isolata. La conoscenza delle tecniche che donano capacità sovrumane è sempre stata circondata dal mistero. Da sempre esiste la distinzione tra il volgare, la moltitudine, il popolo - ritenuto ignorante, grossolano e istintivo - e gli eletti, i saggi, gli iniziati, gli adepti. Le conoscenze segrete, i mezzi di dominio magico, i gesti rituali che asservivano il cielo erano riservati ad una cerchia ristretta, a coloro che erano degni di ricevere, conservare e trasmettere tali rivelazioni, esoteriche nella loro essenza, per il fatto che avrebbero potuto dar luogo a conseguenze incalcolabili. Analizzando in particolare le correnti mistiche del mondo mediterraneo, l'Autore ne constata le singolari similitudini e la perennità. Nulla è più grave di una dottrina segreta: essa trova la sua forza nell'energia totale offerta da coloro che la praticano, e rappresenta una rivelazione al di là della ragione. Che ciò avvenga in Egitto, in Grecia, presso gli Gnostici, i Catari, o i Rosa-Croce, le basi iniziatiche restano sempre le stesse, e questa profonda identità investe le grandi scuole esoteriche, che confermano un identico insegnamento ed una perfetta comunità di pratiche iniziatiche. Questa aspirazione al divino e questa ricerca delle tecniche superiori dell'estasi costituiscono l'essenza stessa dei diversi esoterismi esistiti in seno a tutte le religioni; e l'Autore, con singolare maestria, ne ripercorre la storia.

Streghe, Demoni e Inquisitori

Libro Streghe Demoni e Inquisitori, Giuseppe Alaimo

Magia stregoneria ossessioni esorcismi

Nel libro Streghe Demoni e Inquisitori Giuseppe Alaimo affronta il fenomeno della stregoneria, intimamente collegato alla magia, ma con risvolti più strettamente «diabolici». Nelle pagine di questo volume, l'Autore esplora i più recessi aspetti del fenomeno abbandonando il criterio cronologico degli avvenimenti e basando la sua ricerca su fatti simili e aspetti interessanti come la difficile selezione tra una sessualità isterica e disordinata e le manifestazioni di stregoneria: da un lato il delirio sessuale, gli atti di fornicazione, di sodomia, di bestialismo veri o immaginati da parte di streghe e stregoni; dall'altro gli espliciti riferimenti, le insistenze, le argomentazioni scabrose e conturbanti sui comportamenti erotici delle vittime, richiesti, sollecitati, estorti dagli inquisitori. E parlando di inquisitori non viene però fatta distinzione alcuna tra quelli di «provenienza» cattolica o protestante, poiché dall'una, come dall'altra parte giudici e antagonisti erano convinti che streghe e stregoni fossero ispirati dallo stesso Satana.

Sulle tracce del Graal

La Storia è fatta di Re, di guerre, di trattative, e di un poco di politica. Ma vi è un altro modo di far storia, un modo più penetrante, forse più autentico, scendere all'interno della dinamica temporale, quella che determina lo "Zeitgeist", l'inafferrabile spirito del tempo, raccogliendo, raccontando e interpretando gli accadimenti inspiegati, i fatti misteriosi che non ebbero la risonanza delal prima pagina (o del telegiornale oggi), ma furono più importanti delle lite di frontiera che pur costò morti e distruzioni, perché svelarono nuove realtà o ritrovarono antiche verità. Mariano Bizzarri e Francesco Scurria, in Sulle tracce del Graal, seguono la seconda linea di ricerca, quella della realtà misteriosa per ritrovare il vero della nostra storia, della nostra realtà del Tempo. Sulle tracce del Graal racconta l'oscuro mistero di Rennes Le Chateau, una cronaca di fatti dimenticati dalla Storia ufficiale, ma illuminati da certi simboli/segni/manifestazioni che sono sempre presenti nell'avventura dell'Uomo: il Graal, la Sacra Coppa, la Grande Dea Madre, il Tesoro Occulto, fatto non solo di oro, ma di alchemiche sostanze... il libro è avvincente come un romanzo, ma è in realtà un sorvegliato e attento saggio di ricerca.

Tantra per L'Occidente

Il Tantra è stato definito sia come “una filosofia mistica”, sia come una “tendenza religiosa non ortodossa”. Tuttavia pur comprendendo aspetti mistici, filosofici e religiosi, il Tantra è soprattutto una tecnica d’azione – un sistema di disciplina fisica, mentale e spirituale che incorpora meditazione, yoga e devozione rituale nel senso più ampio del termine. Questo sistema ha uno scopo: la trasformazione dell’individuo, la sua rinascita a una nuova vita. Non esiste una fede tantrica da accettare o rifiutare su base razionale o emotiva. I Tantristi affermano alla stessa maniera dei maghi occidentali: "se seguite una certa linea d'azione, sarete ricondotti alle radici della vostra identità e imparerete la verità su voi stessi e sull'universo in cui vivete". Questo libro è una guida teorica e pratica alla Via dell'Azione che abbraccia i concetti di dolore, potere e passività, la fisiologia esoterica, il Tantra e la Cabala, il Tantra della mano destra e quello della mano sinistra, i rituali tantrici per gli occidentali e il risveglio di Kundalini, ossia il potere del serpente.

Tecniche di dominazione magica e verbale

Uso operativo del potenziale magico individuale Come ottimizzare le potenzialità affettive, amorose, lavorative, della salute e della fortuna. Il presente libro si occupa esclusivamente di magia positiva. Esso fornisce al lettore alcuni insegnamenti per migliorare, evolvere e affermarsi in qualsiasi struttura e contesto sociale, per quanto complesso possa essere, e per riuscire a realizzare quanto desidera in ogni campo della vita, da quello economico a quello sentimentale. L'Autore indica al lettore la strada da seguire per poter ottimizzare ed aumentare le proprie potenzialità personali nel loro aspetto affettivo-amoroso ed in quello del lavoro, della salute e della fortuna. Si tratta di un'opera chiarissima e di piacevole lettura; tutte le esperienze esposte sono facilmente realizzabili e di grande efficacia. Fin dalle prime pagine il lettore sarà piacevolmente tentato di proseguire la lettura, attratto soprattutto dalla sua struttura ad apprendimento sequenziale, dalla grande razionalità di impostazione e dalla facilità nel realizzare le tecniche magiche, tutte chiaramente descritte e illustrate.

Tecniche iniziatiche

La liberazione della Luce Interiore Assistiamo, nella nostra epoca, a un rinnovamento della tradizione. Le parole «spiritualità» o «iniziazione»


La liberazione della Luce Interiore Assistiamo, nella nostra epoca, a un rinnovamento della tradizione. Le parole «spiritualità» o «iniziazione» interessano sempre più diffusamente. Vi sono molti che presentano questi argomenti visti da varie angolazioni, ma l’abbondanza di testi può disorientare il ricercatore che desidera inoltrarsi sul sentiero spirituale, facendogli correre il rischio di confondere tutto. Il preciso obiettivo di quest’opera è quello di fornire i giusti criteri a chi ricerca affinché veda chiaro e abbia una visione sintetica del lavoro che può fare su di sé nel tempo in cui viviamo. Sicuramente, tutto evolve nell’universo. L’iniziazione negli ultimi due secoli non è più quella praticata in Egitto, in Grecia, né nell’India antica; alcuni metodi validi tremila anni fa oggi non lo sono più. Il ricercatore non deve dimenticare che il lavoro su di sé compiuto con Amore conta più della conoscenza. Questo è anche un libro pratico, che presenta diversi metodi capaci di favorire l’armonia interiore: starà a ciascuno sperimentarli e vedere quali fra tutti producono risultati migliori e sono più efficaci. L’Autore non pretende di offrire la verità assoluta, dal momento che quanti sono gli individui, tante sono le vie, e, dunque, altrettante e diverse sono le verità. Egli invita il lettore ad accompagnarlo nell’esplorazione dei continenti interiori che conducono a questa luce e lo fa con la consapevolezza che l’essere umano evolve incessantemente.

Teoria e pratica della magia

Quest'opera del noto studioso ed occultista Israel Regardie contiene il frutto dell'esperienza e delle conoscenze conseguite in una intera vita di studio e di pratica delle tecniche occulte. In particolare, l'autore mette in luce i metodi pratici attraverso i quali è possibile entrare in contatto con le forze occulte,  interne ed astrali, che consentono di sviluppare la facoltà d  operare magicamente. Le tecniche presentate appartengono sia alla cultura occidentale, sia a quella orientale, rivelando una soprendente identità di metodi e di scopi. L'autore esamina quindi le tecniche magiche a noi più note, quali la divinazione, la geomanzia e l'astrologia, ma anche la Cabala ebraica, le forme di meditazione orientali, le tecniche di guarigione per mezzo del pensiero e dell'energia vitale. Quest'opera è quindi un ottimo compendio della teoria e della pratica della magia, materia di grande fascino e dai risultati meravigliosi, ma anche disseminata di incognite e di pericoli; essa è pertanto di preziosa utilità a quanti intraprendono la "via magica", poiché una informazione corretta ed una preparazione graduale ed adeguata sono la base fondamentale per la costruzione del proprio cammino evolutivo, capace di traformare l'essere umano in un "mago" nel senso più vero e profondo della parola.

Trattato di alta magia

Nera, Bianca, Rossa
Attraverso una analisi profonda e attenta dei fondamenti della Magia – la Tavola di Smeraldo e il Libro di Toth , gli affascinanti e misteriosi Tarocchi – quest’opera getta una nuova luce sul reale valore dell’insegnamento magico, demistificandone il significato e interpretandolo alla luce della scienza moderna. La tradizione magica ha superato tutte le epoche storiche, le diverse fasi culturali dell’umanità, l’impatto con ogni tipo di religione, per giungere fino a noi, anche se non intatta, con delle basi sempre uguali e simili in ogni angolo della terra, in tutte le razze e in ogni popolo. Adeguandosi ai tempi nuovi, tuttavia la magia appare oggi quale realmente essa è: una scienza, una via di evoluzione interiore, ma anche di progresso per l’intera umanità. Le tre branche della magia – nera, bianca e rossa –, la tripartizione dell’universo magico sono segni di una tripolarità presente nell’intero cosmo (negativo, positivo e neutro), di una legge che governa l’atomo al pari dell’uomo. Nell’Alta Magia, il nero e il bianco rappresentano due aspetti regolati da una stessa legge e costituiti da una stessa sostanza. La magia rossa costituisce il terzo elemento della triade, che contiene anche la nera e la bianca. In essa, quindi, risiede la realtà dinamica dell’esistere di ogni cosa, offrendo al mago la possibilità di superare e sintetizzare le prime due magie, per farne una sola e produrre così il dinamismo magico.

Vie di realizzazione iniziatica

Quest'opera ha una caratteristica che la distingue da altre dello stesso autore: essa è, in sostanza, una raccolta, scelta e coordinata, di pensieri relativi a numerosi aspetti profondi della vita umana. Benché si consideri sostanzialmente un seguace del maestro spirituale indiano Ramana Maharshi, Mouni Sadhu non mostra, in queste pagine, di seguire alcun sentiero particolare. La saggezza del Cristo, del Buddha e di Maharshi, i voli spirituali di Sankaracharya e di Tommaso da Kempis, tutto fornisce argomenti utili ad evidenziare i due principali aspetti dell'opera, che sono: la spiritualità, il mondo della coscienza assoluta, incondizionata ed immutabile; e la conoscenza occulta, che riguarda i problemi e le scoperte dei piani superfisici dell'essere. Vengono fornite esperienze di prima mano sulle pratiche occulte, insieme con una comprensibile spiegazione della chiave universale dell'occultismo e del suo sistema matematico. Tra l'altro, anche il problema della morte è trattato in maniera chiara e approfondita. Il volume si presenta in una forma diretta e discorsiva, permettendo così al lettore di riferirlo direttamente a se stesso, e non solo come un'opera che riferisce esperienze di altri.

Ordine minimo di 25 euro. A casa riceverai solo libri senza costi di spedizione EdMed PayPal