Amuleti e talismani

Come farli, come usarli . L’uomo primitivo considerava il mondo un luogo pieno di vitalità. Ciascuna cosa possedeva un potere animato ed occulto, invisibile all’occhio umano. Tale potere, detto “mana”, è la forza della magia. Alcuni oggetti posseggono una maggiore quantità di mana degli altri, e pertanto vengono usati ancora oggi come amuleti. Essi possono essere erbe, pietre, conchiglie, ossi, corna attraverso particolari parole o rituali. Oltre a tali amuleti e talismani naturali, l’uomo può crearne di nuovi. Essi sono rappresentazioni dei poteri divini o segni simbolici, e possono essere fatti per sé o per gli altri. Amuleti e talismani hanno il potere di attirare e trasformare le energie cosmiche, indirizzandole ai fini per i quali vengono messi in opera. Possono pertanto apportare salute, fortuna, amore, ricchezza, amicizia e protezione in genere. Tuttavia, potrebbero anche essere usati per i fini opposti, costituendo così un’arma a doppio taglio. Questo libro insegna in maniera molto pratica come tali oggetti possono essere confezionati, gli scopi per i quali possono venire adoperati e il loro modo d’uso. Le spiegazioni sono chiarissime, e contengono, per ciascun amuleto, le esatte misure, i materiali da usare e il procedimento di fabbricazione

Compendio di magia pratica

Come ottenere amore, denaro, salute e felicità . Come difendersi da fatture e malocchio Ha ancora senso parlare di fatture, malocchio, protezione magica, in questo tempo così proiettato nel futuro e tuttavia segnato ancora da atti di incredibile e disumana barbarie? Certamente sì, come testimonia il grande successo conseguito da maghi, cartomanti, astrologhi, oltre che l’interesse e la curiosità suscitati da pratiche divinatorie che affondano le radici nell’opera di antichi negromanti come di moderni sciamani i quali, oggi come ieri, escogitano rimedi per curare le insicurezze fondamentali dell’uomo. Parliamo di magia, fatture, filtri, rituali, talismani e amuleti, ma in una veste alquanto nuova e adattata alle esigenze e alla moderna visione dell’ambiente e dell’universo che ci circonda. La magia consiste nella proiezione di energie naturali per produrre gli effetti voluti, mediante una forma specifica di movimento, manipolazione di oggetti o serie di processi interiori idonei allo scopo. Si è tenuto conto nell’esposizione dell’eventuale attitudine religiosa di chi voglia praticare questi metodi per conseguire i propri obiettivi, così come della possibilità di procurarsi gli strumenti, i materiali e gli accessori idonei alla pratica nel modo più semplice, alla portata di tutti, senza far ricorso a inutili quanto crudeli torture ai danni di poveri gatti neri, rospi, lucertole, lupi o volatili... Oggi sappiamo che una volontà ben salda e guidata, in grado di prefigurarsi lo scopo dell’arte magica senza lasciarsi distrarre dalle contingenze, può avvalersi di materiali e strumenti di più facile reperibilità per cogliere nel segno, senza bisogno di complicate iniziazioni ed estenuanti periodi preparatori.

Il libro degli incantesimi

Hocus Pocus. Dove trovare raccolte tutte le frasi e le parole più singolari – scritte non già nelle lingue parlate oggigiorno oppure in greco o latino, ma con oscuri linguaggi magici – per far sì che la Natura si pieghi ai nostri voleri, per esaudire ogni nostro desiderio? Formule, rituali, evocazioni d’ogni tipo che prima d’ora erano sparsi qua e là in libri antichi e moderni, in manoscritti e grimoire dimenticati, hanno ora una forma organizzata e ordinata in questo singolare e piacevole libricino di Luca Della Bianca. Come in un dizionario di linguaggi immaginari ad uso di aspiranti maghi, ordinato alfabeticamente in base al tipo di effetto che le arcane parole promettono, i lettori potranno scovare intraducibili formule per risolvere problemi d’amore, per superare i rovesci della fortuna, vincere i propri nemici, annullare malefici, diventare invisibili e rendere reale ogni loro fantasia. Numerose note e un’introduzione, che prova a fare un po’ di chiarezza sulla «lingua dei maghi», guidano nei meandri di questa babele multiforme, inoltre un indice tematico aiuta una veloce e facile consultazione. Dal famosissimo Abracadabra usato per difendersi da malattie e sortilegi d’ogni tipo – al meno noto Zant Vedrol Mubis – che serve a comandare ai quattro venti – un vasto campionario di linguistica fantastica è oggi alla portata di tutti, di quanti credono nel potere magico della parola e di chi scetticamente cerca soltanto di soddisfare la propria curiosità intellettuale.

Il Libro del Comando

E.C. Agrippa, il notissimo autore de «La Filosofia Occulta o La Magia», completò tale opera con un quarto volume: Il Libro del Comando. Trattandosi però di un testo particolare, destinato solo ai veri iniziati, che non potessero fare abuso degli insegnamenti in esso contenuti, fu tenuto segreto e poco diffuso per lungo tempo. La presente edizione e la più completa e documentata tra quelle esistenti, debitamente purgata da aggiunte apocrife e popolari. Si tratta, come afferma lo stesso autore, di un testo che insegna la pratica della Magia Cerimoniale, mostrando ciò che deve essere fatto in ciascuna ora del giorno. Esso spiega le diverse funzioni degli spiriti e come essi possano essere indotti a presentarsi e comunicare in determinati luoghi, tempi e circostanze. «L'opera - continua Agrippa - fu fatta a complemento e spiegazione della Filosofia Occulta e di tutte le operazioni magiche. Ti raccomando perciò di tenerlo custodito in silenzio, nei sacri penetrali del tuo petto, e costantemente nascosto». Il volume è arricchito da numerose e interessanti illustrazioni, tavole e tabelle. Vi sono descritti gli spiriti dei vari pianeti e le loro forme particolari, e insegna a preparare pentacoli e sigilli consacrati. Infine, tratta dei legami magici o scongiuri, e dei riti di consacrazione dell’acqua, del fuoco, dell’olio, dei luoghi e degli strumenti, oltre che della evocazione dei diversi spiriti. Disponibile il secondo Libro del Comando

Il libro infernale

Stregoneria, magia, demonologia, alchimia, necromanzia; vocaboli che evocano misteriose immagini avvolte nel velo più fitto del segreto, del fantastico, dell’irreale. Feste diaboliche in deserte radure, riti spaventosi, invocazioni da tregenda fra tombe scoperchiate, alleanze terribili fra l’umanità e le forze occulte che la circondano. Ecco la sintesi di questa grande e completa raccolta di antichi grimoires integrati da vari trattati di occultismo antichi e moderni. È questa una delle opere più avvincenti e ricercate di magia apparse in Italia. Contiene il famoso “libro di San Cipriano” oggi scomparso dal mercato librario e tanto ricercato, la famosa “Clavicola di Salomone” e il “Segreto dei Segreti”, “il Gran Grimorio” o il “patto di sangue” citato in tutti i testi antichi e moderni... Potremmo dire che si tratta di materiale prezioso, tanto di magia rossa e nera, del famoso “Dragone infernale”, e infine “i meravigliosi segreti di Alberto il Grande”. Chiude l’opera una visuale completa dei giochi di Chiromanzia, Cartomanzia, Suggestione, Ipnotismo, e Spiritismo con un ricettario famoso e completo. Contenuto quindi capace di appagare qualsiasi esigenza di cultori di queste scienze.

Il Secondo Libro del Comando

A cura di Jorg Sabellicus . Ideale continuazione del Libro del Comando, che completava i tre tomi del celeberrimo trattato La Filosofia Occulta, o la Magia, questo libro dal contenuto sorprendente, bizzarro e inquietante, attribuito a Enrico Cornelio Agrippa, vide le stampe nel XVI. In esso sono trattate operazioni di alchimia pratica, spagiria, estrazione ermetica di elisir e panacee, pratiche stregonesche e addirittura evocazioni sataniche che insegnano come stringere un patto di sangue con Lucifero, vendendogli l'anima in cambio di benefici materiali. Questa edizione, accuratamente riveduta da Jorg Sabellicus, aggiornata nel linguaggio e corretta nelle parti di testo manifestamente tratte da altri manuali di arti magiche, sulla base di raffronti con gli originali, si presenta come una vera rarità, imperdibile per i cultori della materia.

Il tempio magico

Invocazioni, tecniche e rituali.
Le operazioni magiche, in ogni epoca e presso tutte le civiltà, sono state sempre compiute in lunghi appartati e diversi da quelli in cui si svolge la vita quotidiana, consacrati e adornati secondo antichi e sempre validi principi tradizionali. Scopo principale del « tempio » è quello di circondare il Mago di una atmosfera in cui nulla venga a turbarlo, e che favorisca la particolare concentrazione necessaria per realizzare l'operazione magica. Ma il Tempio è molto più che un luogo materiale: esso, infatti, deve essere « edificato » soprattutto nel piano astrale, attraverso la mente e la volontà dell'operatore, per mezzo della sua immaginazione creatrice. Il Tempio, inoltre, ha un'importanza essenziale non soltanto per la riuscita del rituale, ma anche per tenere lontane le forze negative ed ostili che potrebbero opporsi al risultato definitivo del lavoro magico, nonché per preservare, quale insormontabile barriera, la persona e l'essere spirituale del mago da entità malefiche o da pericolosi « colpi di ritorno ». L'edificazione preliminare del Tempio permetterà in tal modo di realizzare con successo tutte le altre operazioni relative all'arte magica con le migliori possibilità di riuscita. Questo volume da istruzioni precise e preziose sia circa la preparazione spirituale ed astrale, sia sulla realizzazione pratica del Tempio, indicando le operazioni di consacrazione e quelle, relative al Mago, di realizzazione spirituale e mentale.

Insegnamento Iniziatico

Una via di risveglio alla Luce. L'Autore riporta una serie di importanti lezioni, di tipo esoterico-iniziatico, svolte in forma di dialogo, di conversazioni a due, avvenute abitualmente all'ombra di un tiglio. Al di là del simbolismo e della "finzione" letteraria, l'opera contiene la più ampia, documentata e approfondita esposizione del sapere iniziatico occidentale, del quale peraltro frequentemente risale alle origini, ricostruendo le fonti di tale sapere, ritrovabili spesso nella Bibbia e nei Vangeli, nella civiltà egizia ed in quella mesopotamica, assira, sumera, babilonese, e così via. Attraverso tortuose ma non inesplicabili vie, quali ad esempio la simbologia dei Tarocchi e dell'Apocalisse, la rilettura esoterica di antichi testi e la tradizione sapienziale occulta, tale antico sapere è giunto fino a noi. Altrettanto evidente appare che i custodi e i cultori della scienza iniziatica, coloro che per secoli e in forme diverse hanno tenuto accesa, conservata e tramandata l'antica fiamma, sono gli odierni adepti della Fratellanza della Luce. Nella simbologia, nella gerarchia e nell'ordine massonici ritroviamo infatti l'antica e nuova Gerusalemme, quella che aprirà le sue porte di luce ai veri cercatori. Tuttavia questa non è, e non vuole apparire, opera "di parte", indirizzata a pochi, quanto opera di tutti e per tutti, destinata quindi a tutti coloro che sinceramente desiderino accedere al più vero e ampio sapere iniziatico. Il dialogo, semplice e comprensibile, la rende veramente adatta a tutti: una sorta di rivelazione di antichi segreti fatta da un "don Juan" del mondo occidentale. 180 dettagliate illustrazioni rendono più semplice e piacevole la comprensione del testo.

Introduzione alla scienza ermetica

Curato da un gruppo di ermetisti seguaci del Kremmerz, il presente libro contiene - esposti in modo chiaro e accessibile - i principali insegnamenti del Maestro. Il testo costituisce un valido e utilissimo strumento per un primo approccio alla Scienza segreta tradizionale. Il progresso e l'evoluzione dell'essere umano scaturiscono sempre dall'elemento spirituale, che si sublima in condizioni particolari. In tempi in cui si va realizzando la conquista della completa libertà individuale, è dovere di ciascuno, quale membro di un grande organismo planetario, impegnarsi a realizzare quella creazione voluta e coscienta che trasforma l'uomo in essere divino. L'opera conduce il lettore a scoprire il proprio mondo interiore, la propria via spirituale, integrando la conoscenza moderna con la scienza ermetica tradizionale.

L'Arte di divenire simili agli Dei

Insegnamenti iniziatici di Giuliano Kremmerz.
A cura di Renato De Angelis .

Questo libro raccoglie le esperienze personali di Salvatore Mergé - il cui nome iniziatico era Elis Eliah - ed espone gli insegnamenti da lui ricevuti alla Scuola del Kremmerz, elaborati e messi in atto nella pratica quotidiana, in un lungo e luminoso percorso iniziatico. Veggente e terapeuta, coltivò assiduamente le virtù della Sapienza, dell'Amore e della Fede, conseguendo l'illuminazione ermetico-teurgica. Le fasi e le modalità dei particolari rituali, delle invocazioni e delle preghiere propri della Scuola Kremmerziana sono riportati in quest'opera con un linguaggio mistico e potente, che coinvolge profondamente il lettore e lo sospinge alla ricerca di quella luce iniziatica che consente la conoscenza di sé e la realizzazione dell'uomo superiore. Solo così l'essere umano potrà riscoprire e divenire l'essere divino che egli è fin dalle sue origini, raggiungendo quelle vette dello spirito alle quali è da sempre destinato. La seconda parte del volume contiene pagine scelte tratte dall'opera omnia di Giuliano Kremmerz, La Scienza dei Magi (Edizioni Mediterranee, Roma), con istruzioni di Magia Operativa.

La Belle Epoque dell'Esoterismo

Quest’antologia di saggi e di scritti vari, selezionati, tradotti e curati da Vittorio Fincati, attinge al periodo d’oro dell’occultismo e della magia a Parigi, che coincise con il fervore artistico e culturale fin de siècle che salutava l’inizio del Novecento.

Si può dire infatti che la Ville Lumièresia stata la capitale delle scienze iniziatiche e magiche per un arco di tempo di parecchi decenni se non addirittura ininterrottamente per più di un secolo. La ragione di ciò è senza dubbio da attribuirsi alla rivoluzione francese, l’evento epocale che ha influito anche nell’ambito delle scienze occulte, in quanto la proliferazione dei contatti, conseguenza delle nuove libertà acquisite dagli individui, non poteva non riguardare anche questo dominio. La capitale della libertà diventò quindi anche la capitale della magia, anzi di tutte quelle voci che i francesi hanno compreso nel termine di merveilleux.

I contributi dei diversi autori sono stati suddivisi in cinque voci che servono semplicemente a selezionare a grandi linee alcune tematiche del tutto esemplificative: pontefici, stregoni, alchimisti, evocatori e narratori. Possiamo così finalmente leggere in un solo volume Stanislas de Guaita accanto all’anonimo autore de Il demone del gioco, gli insegnamenti magici della sezione parigina della Hermetic Brotherhood of Luxor e un testo del celebre Magophon,Sédir che studiava le tecniche del Verbo magico, Victor-Émile Michelet, maestro dell’evocazione verbale dei toni migliori del narrare, e molti altri ancora.

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 1 La Magia Naturale

La presente edizione italiana del De Occulta Philosophia La Filosofia Occulta o La Magiadi Enrico Cornelio Agrippa, costituisce un "classico" in questo genere di letteratura che non era facilmente reperibile neanche in antiquariato. L'opera presenta un interesse costante per essere uno dei principali documenti delle scienze esoteriche e magiche del periodo intorno al Rinascimento. Oltre ad una parte (quella della cosiddetta "magia naturale") che può interessare anche la storia della scienza e che dà ragguagli su varie credenze o superstizioni dell'epoca, le altre parti ci trasmettono conoscenze valide riguardanti anche la fisiologia e la morfologia occulte dell'essere umano, poi tutto lo strumentario dei simboli, dei caratteri, dei segni e dei pentacoli da usare nella magia cerimoniale operativa; a questo riguardo Agrippa ha raccolto un materiale dalle origini enigmatiche, da considerarsi di un livello più alto che non tutto ciò che è reperibile nei vari grimoires più o meno deformati o contraffatti dell'epoca. Non sono da trascurare, nella terza parte dell'opera, riguardante la "magia divina", ossia l'altra magia, diversi dati di carattere autenticamente iniziatico e, come tali, di una perenne attualità. Essi sono stati messi in risalto e lumeggiati nell'ampio studio introduttivo curato da un competente, quale Arturo Reghini, studio che, per quanto sintetico, è uno dei più approfonditi esistenti sull'argomento. E' disponibile anche il Vol. 2

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 2 La Magia Celeste La Magia Cerimoniale

La presente edizione italiana del De Occulta Philosophia, costituisce un "classico" in questo genere di letteratura che non era facilmente reperibile neanche in antiquariato. Quest'opera presenta un interesse costante per essere uno dei principali documenti delle scienze esoteriche e magiche del periodo intorno al Rinascimento. Oltre ad una parte (quella della cosiddetta "magia naturale") che può interessare anche la storia della scienza e che dà ragguagli su varie credenze o superstizioni dell'epoca, le altre parti ci trasmettono non poche conoscenze valide riguardanti anche la fisiologia e la morfologia occulte dell'essere umano, poi tutto lo strumentario dei simboli, dei caratteri, dei segni e dei pentacoli da usare nella magia cerimoniale operativa; a questo riguardo Agrippa ha raccolto un materiale dalle origini enigmatiche, da considerarsi di un livello più alto che non tutto ciò che è reperibile nei vari grimoires più o meno deformati o contraffatti dell'epoca. Non sono da trascurare, nella terza parte dell'opera, riguardante la "magia divina", ossia l'altra magia, diversi dati di carattere autenticamente iniziatico e, come tali, di una perenne attualità. Essi sono stati messi in risalto e lumeggiati nell'ampio studio introduttivo curato da un competente, quale Arturo Reghini, studio che, per quanto sintetico, è uno dei più approfonditi esistenti sull'argomento. Disponibile anche il Terzo Volume

La Filosofia Occulta o la Magia - Vol. 3

Il libro fa parte dell’Opera Omnia di Enrico Cornelio Agrippa, il più grande mago del Rinascimento, stampata presumibilmente nel 1559 a Basilea, accanto ai suoi testi più importanti, primo fra tutti il celebre trattato La Filosofia Occulta (composto da tre tomi: La Magia Naturale, La Magia Celeste e La Magia Cerimoniale), vennero raccolti alcuni scritti considerati “minori” ma che già rivestivano un ruolo fondamentale presso gli studiosi di esoterismo, ruolo che s’accrebbe nei secoli successivi. Col tempo, queste cosiddette opere “minori” hanno avuto una diffusione ampissima e sono state ristampate e tradotte in tutte le lingue. Nel corso degli anni le Edizioni Mediterranee le hanno pubblicate separatamente nella collana Biblioteca Magica con i titoli Il Libro del Comando, Il Secondo Libro del Comando, Magia Evocatoria e oggi, in veste rinnovata, compaiono tutte assieme nella prestigiosa collana i Classici dell’Occulto a formare un ideale terzo volume de La Filosofia Occulta. La magia è secondo Agrippa «la vera scienza, la filosofia più elevata e perfetta, in una parola la perfezione e il compimento di tutte le scienze naturali».

Questo terzo volume completa un classico delle scienze occulte preceduto dal Volume I e dal Volume II che non può mancare nella biblioteca del cultore di dottrine esoteriche. Come spiega il curatore nella prefazione: " in quest’ultimo libro, nel quale è racchiuso il compimento e la Chiave di tutto quanto è già stato scritto, viene data completa e per intero la pratica della Magia Cerimoniale, mostrando ciò che deve esser fatto in ciascuna ora del giorno. In questo modo, leggendo quanto abbiamo inteso scrivere, è possibile prima esaminare nella teoria quello che poi dovrà essere portato a perfezione mediante l’esperienza e la pratica. In questa Chiave si potranno infatti osservare, come in uno specchio, tutte le distinte funzioni degli Spiriti, e vedere come essi possono venire indotti a presentarsi e comunicare in determinati luoghi, tempi e circostanze. Nei libri precedenti è stata data la teoria". In questo libro è racchiusa la pratica magica ed è stato fatto come complemento e spiegazione dei libri della Filosofia Occulta e di tutte le Operazioni Magiche.

La porta ermetica

Quest'opera del Maestro Giuliano Kremmerz, che aveva visto la luce nella sua prima edizione del 1910, viene qui riproposta riveduta, corretta e ampliata, arricchita da commenti di ermetisti contemporanei seguaci e continuatori dell'insegnamento kremmerziano. Il testo contiene le indicazioni teoriche e istruzioni pratiche che consentiranno all'Adepto di realizzare concretamente la sintesi tra materia e spirito, tra umano e divino. La Magia è infatti Scienza della Natura e dell'Uomo, visti non come termini separati, ma come unità essenziale e indivisibile. L'uomo, secondo il Kremmerz, deve essere considerato la massima espressione in atto dell'evoluzione della vita intelligente, suscettibile di ulteriore evoluzione. Ancora una volta, la sapienza ermetica, con il suo metodo di investigare e conoscere la realtà, ha preceduto le conclusioni alle quali anche la scienza sta ora arrivando.

La scienza dei Magi vol. 1

“La Scienza dei Magi” è il titolo comune sotto il quale sono stati raccolti gli scritti fondamentali, esauriti e finora pressoché introvabili, di Giuliano Kremmerz, che vengono adesso ripubblicati in più volumi in questa collana, colmando una lacuna lamentata in passato da molti cultori di discipline esoteriche. Titolo quanto mai adatto, se si pensa che l’Autore di essi non fu un semplice, per quanto ispirato, ricercatore della sapienza nascosta, bensì un Adepto nel vero significato del termine, che designa colui che ha percorso sino ad un esito trionfale l’arduo cammino iniziatico. Per questo nelle sue opere il lettore non tarderà a contrastare un “salto di livello” nei confronti dei comuni scritti, anche se pregevoli, di argomento esoterico. Il Kremmerz parla solitamente di ciò che conosce per esperienza diretta, come rivelano gli improvvisi bagliori e gli spiragli aperti su profondità insondabili, che costellano la sua esposizione solo in superficie piana e scorrevole. Giunge così incontaminato fino a noi il rivolo di una sapienza antichissima, che l’Autore non esita a definire assoluta, nella quale il lettore potrà trovare le risposte alle domande che forse ha posto inutilmente altrove. Ancora una volta, quindi; in virtù di una Tradizione mai interrotta nei secoli, risuona la misteriosa voce di Ermete Trismegisto, Nume dell’antico Sacerdozio Egizio. Nel prestarle la propria penna, Giuliano Kremmerz, annunziando a suo tempo la pubblicazione dei primi scritti, non mancava di ammonire così il lettore: “Se tu che leggerai questo libro della più sublime follia e della più grande saggezza di cui l’uomo sia capace, sei deciso a condannare solo perché ami molto quelle che chiami ‘le tue opinioni’, non perdere un tempo prezioso per le tue chiacchiere. Questa opera non deve essere né derisa né biasimata da chi non la comprende nella sua essenza altissima di scienza unica e vera”.

La scienza dei Magi vol. 2

“La Scienza dei Magi” è il titolo comune sotto il quale sono stati raccolti gli scritti fondamentali, esauriti e finora pressoché introvabili, di Giuliano Kremmerz, che vengono adesso ripubblicati in più volumi in questa collana, colmando una lacuna lamentata in passato da molti cultori di discipline esoteriche. Titolo quanto mai adatto, se si pensa che l’Autore di essi non fu un semplice, per quanto ispirato, ricercatore della sapienza nascosta, bensì un Adepto nel vero significato del termine, che designa colui che ha percorso sino ad un esito trionfale l’arduo cammino iniziatico. Per questo nelle sue opere il lettore non tarderà a contrastare un “salto di livello” nei confronti dei comuni scritti, anche se pregevoli, di argomento esoterico. Il Kremmerz parla solitamente di ciò che conosce per esperienza diretta, come rivelano gli improvvisi bagliori e gli spiragli aperti su profondità insondabili, che costellano la sua esposizione solo in superficie piana e scorrevole. Giunge così incontaminato fino a noi il rivolo di una sapienza antichissima, che l’Autore non esita a definire assoluta, nella quale il lettore potrà trovare le risposte alle domande che forse ha posto inutilmente altrove. Ancora una volta, quindi; in virtù di una Tradizione mai interrotta nei secoli, risuona la misteriosa voce di Ermete Trismegisto, Nume dell’antico Sacerdozio Egizio. Nel prestarle la propria penna, Giuliano Kremmerz, annunziando a suo tempo la pubblicazione dei primi scritti, non mancava di ammonire così il lettore: “Se tu che leggerai questo libro della più sublime follia e della più grande saggezza di cui l’uomo sia capace, sei deciso a condannare solo perché ami molto quelle che chiami ‘le tue opinioni’, non perdere un tempo prezioso per le tue chiacchiere. Questa opera non deve essere né derisa né biasimata da chi non la comprende nella sua essenza altissima di scienza unica e vera”.

La scienza dei Magi vol. 3

“La Scienza dei Magi” è il titolo comune sotto il quale sono stati raccolti gli scritti fondamentali, esauriti e finora pressoché introvabili, di Giuliano Kremmerz, che vengono adesso ripubblicati in più volumi in questa collana, colmando una lacuna lamentata in passato da molti cultori di discipline esoteriche. Titolo quanto mai adatto, se si pensa che l’Autore di essi non fu un semplice, per quanto ispirato, ricercatore della sapienza nascosta, bensì un Adepto nel vero significato del termine, che designa colui che ha percorso sino ad un esito trionfale l’arduo cammino iniziatico. Per questo nelle sue opere il lettore non tarderà a contrastare un “salto di livello” nei confronti dei comuni scritti, anche se pregevoli, di argomento esoterico. Il Kremmerz parla solitamente di ciò che conosce per esperienza diretta, come rivelano gli improvvisi bagliori e gli spiragli aperti su profondità insondabili, che costellano la sua esposizione solo in superficie piana e scorrevole. Giunge così incontaminato fino a noi il rivolo di una sapienza antichissima, che l’Autore non esita a definire assoluta, nella quale il lettore potrà trovare le risposte alle domande che forse ha posto inutilmente altrove. Ancora una volta, quindi; in virtù di una Tradizione mai interrotta nei secoli, risuona la misteriosa voce di Ermete Trismegisto, Nume dell’antico Sacerdozio Egizio. Nel prestarle la propria penna, Giuliano Kremmerz, annunziando a suo tempo la pubblicazione dei primi scritti, non mancava di ammonire così il lettore: “Se tu che leggerai questo libro della più sublime follia e della più grande saggezza di cui l’uomo sia capace, sei deciso a condannare solo perché ami molto quelle che chiami ‘le tue opinioni’, non perdere un tempo prezioso per le tue chiacchiere. Questa opera non deve essere né derisa né biasimata da chi non la comprende nella sua essenza altissima di scienza unica e vera”.

La scienza dei Magi vol. 4

Dizionario ermetico dei termini kremmerziani

I tre volumi de "La scienza dei magi" + il dizionario disponibile in cofanetto. Il presente Dizionario è opera di un valente studioso di Ermetismo, completa ed arricchisce la nuova edizione dell’Opera Omnia di Giuliano Kremmerz, fornendo al lettore, elencati in ordinata successione alfabetica, i punti essenziali dell’insegnamento kremmerziano. Esso pertanto, pur presupponendo la indispensabile lettura delle opere del maestro, ne fornisce una preziosa sintesi, utilissima sia alla comprensione che alla memoria dello studioso. Si può dunque senz’altro affermare che, con il Dizionario, il generoso sforzo intrapreso dal Kremmerz di rendere intelligibile al lettore moderno la Scienza dei Magi, è stato ulteriormente portato avanti nello stesso spirito di carità ermetica che animò la vita e l’opera del maestro. Essendo nella nuova edizione la numerazione delle pagine rimasta invariata, il Dizionario può essere utilizzato anche da chi è in possesso della prima ed ormai esaurita edizione dell’Opera Omnia del Kremmerz, pubblicata dalla Casa Editrice Universale di Roma.

Le arti magiche

Il vero e completo manuale del Mago e della Magia. I segreti dei grandi maghi che nessuno fino ad oggi aveva mai rivelato. Questo ricercato e prezioso testo dedicato alla Conoscenza magica è la moderna versione di una antica opera, nella quale vengono spiegati per la prima volta in maniera chiara e comprensibile a tutti i più grandi Segreti di Magia Pratica. Chiunque creda di avere delle buone conoscenze nel campo delle Arti Magiche ha bisogno di questo libro. Infatti, nessuno potrà dire di conoscere veramente la Magia se non avrà prima letto questo volume. Questo libro permetterà ad ognuno di divenire un mago di incredibile potenza! Nessun altro volume dedicato alla Magia espone tanti mezzi per operare direttamente: Magia Suprema Rossa e Nera - Fatture, Amuleti, Filtri, Sortilegi, Fattucchiere, Incantesimi, Cabala, Ricette e Formule Magiche. Tutti i segreti per diventare maghi.

Magia erotica

Novità Aprile 2021 - Filtri, incantesimi, talismani. Emile Laurent e Paul Nagour abbracciano tutta la storia magico-erotica dell’umanità, avvalendosi di materiali tratti da fonti note e meno note, spaziando su tutte le tematiche connesse con l’eros e l’occulto (filtri, incantesimi, arte talismanica, linguaggio dei fiori, divinazione, astrologia, sogni, musica), fornendo informazioni precise e spesso sconosciute ai più.

Indice Libro

Premessa - Sul termine occultismo
Capitolo 1 - Le religioni e l'amore
Capitolo 2 - L'amore e gli angeli
Capitolo 3 - Satanismo e demonolatria
Capitolo 4 - Incubi e succubi
Capitolo 5 - Il Sabba
Capitolo 6 - La messa nera
Capitolo 7 - Gli incantesimi
Capitolo 8 - Filtri e incantesimi in amore
Capitolo 9 - L'arte talismanica in amore
Capitolo 10 - Il linguaggio dei fiori
Capitolo 11 - La divinazione in amore
Capitolo 12 - L'astrologia e l'amore
Capitolo 13 - I sogni e l'amore
Capitolo 14 - La musica e l'amore

Magia Evocatoria Il Terzo Libro del Comando

Opera che raccoglie una sequenza di trattati brevi che istruiscono l’adepto ai principi fondamentali dell’evocazione. Sarà così possibile per l’iniziato conoscere e riconoscere i diversi spiriti, i demoni, le loro gerarchie e tutte le forze che fanno parte del mondo soprannaturale. Seguendo i trattati è possibile adempiere a tutte le condizioni, ambientali e interiori, necessarie per l’efficacia dei rituali su invocazioni ed esorcismi. Ampie sono le indicazioni di magia cerimoniale, che disciplina le invocazioni e i rituali nei giorni della settimana. Nell’opera sono indicati “segreti” di Magia Naturale secondo la tradizione di Alberto Magno. Testo basato sulla traduzione della prima edizione, data alle stampe a Basilea nel 1575. Dalla prima edizione sono tratte anche le raffigurazioni dei sigilli angelici, con l’eccezione del “sigillo dei segreti di tutto il mondo”, che proviene dal manoscritto Sloane 3851 del British Museum. Le note presenti sono del curatore Jorg Sabellicus.

Nel 1575 alla sua prima stampa il trattato uscì anonimo e suscitò immediatamente scalpore e scandalo fra i teologi locali, che cercarono di bloccarne la diffusione. Il pastore Simon Sulzer lo denunciò dal pulpito come opera eretica e chiese che le copie esistenti venissero bruciate insieme con i proprietari. Ci furono denunce contro lo stampatore Peter Perna, ma non sembra siano stati presi provvedimenti. Lo scandalo derivava anche dalle polemiche in corso sull’accoglimento da dare alle tesi di Paracelso nell’ambito della cultura religiosa protestante, ma malgrado l’ostilità, il testo continuò a diffondersi presso gli intellettuali. La sua fama venne consacrata dalla traduzione inglese di Robert Turner, pubblicata a Londra nel 1655.

Enrico Cornelio Agrippa di Nettesheim (Heinrich Cornelius Agrippa di Nettesheim 1486-1535) è a detta di molti studiosi il più grande magus del Rinascimento. Nell’opera Omnia, accanto ai suoi testi più importanti, primo fra tutti il celebre trattato La Filosofia Occulta, vennero raccolti scritti considerati “minori” ma che già rivestivano un ruolo fondamentale presso gli studiosi di esoterismo, ruolo che s’accrebbe nei secoli successivi. Difficile dire se questi testi minori fossero proprio del Mago o da attribuire a suoi seguaci, nessuno comunque ne nega la validità. Col tempo, sono state le opere di Magia più diffuse e ristampate, in tutte le lingue. La più celebre di queste opere è il Libro del Comando, il più dettagliato manuale di Magia evocatoria che sia mai stato scritto. Nel catalogo Edizioni Mediterranee, oltre ai testi già citati, di Cornelio Agrippa è presente anche Il Secondo Libro del Comando.

Indice

  • Presentazione La Magia degli antichi
  • Il Libro dei Segreti
  • Appendice
  • Il Rituale di Turiel
  • Elementi di Magia Evocatoria
  • Segreti Magici
  • Bibliografia

Scuola di Magia

Quest'opera può essere definita, senza tema di smentita, il miglior manuale pratico dell'Arte della Magia fino ad oggi pubblicato. È un testo chiaro, completo e ben strutturato, molto accurato e di facile comprensione: un ottimo strumento per chiunque desideri approfondire la Magia non nella teoria, ma nella pratica. L'Autrice, molto esperta nel campo del rituale, dirige una associazione esoterica di fama mondiale e ha scritto quest'opera come un vero e proprio «corso» che ogni lettore può seguire e completare individualmente in un anno. Il «lavoro» e gli esercizi da svolgere sono infatti divisi per dodici mesi, e per ciascun mese sono indicate le operazioni da svolgere, il comportamento e l'atteggiamento mentale da assumere nelle diverse occasioni. Inoltre, il testo contiene formule e rituali da utilizzare in ogni circostanza e a seconda degli scopi che di volta in volta il «mago» si propone. Un «corso pratico» efficace e completo, che potrà realmente trasformare ogni lettore in un vero mago.

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70

Copyright © Edizioni Mediterranee Srl - Via Flaminia, 109 - 00196 Roma - P.IVA 00878961002 - Design
Privacy Policy

edmed orange 70