EdizioniMediterranee Ribbon ScontoLarge

Le Armi dell'Apocalisse

Sconto 15%
€ 12,91€ 10,97 cad.
Armando Silvestri
9788827209257
272
25 disegni + 70 foto f.t.
15,5x21,5
VARIA
scienza
+

DESCRIZIONE

Bombardieri, missili, bombe «A», bombe «FI», bombe «N»: perché tutto questo? Come si è giunti agli enormi, e «segreti», arsenali nucleari? Per quale motivo si costruiscono tanti ordigni sofisticati di morte generalizzata o meno, ed altri se ne escogitano senza posa? Tutto questo non è stato improvvisato o si è generato da solo: è nato, un passo dopo l’altro, dal nocciolo stesso dell’ultimo conflitto mondiale, che ha lasciato dietro di sé l’orma della paura ed una sete di conquista subdola o aperta a dominare ogni pensiero ed attività. Ogni passo è stato suggerito da una necessità di sopravvivenza che appariva urgente ed irrinunciabile, e vanamente, mediante consultazioni o trattati rapidamente elusi si è cercato di rallentare e contenere la crescita dei paurosi «strumenti della potenza». Fino a che punto si sono sviluppati, di quanto hanno proliferato e come minacciano il mondo? A questa drammatica domanda il presente libro vuol dare una risposta razionale, convincente perché basata su dati di fatto, seguendo passo passo ciò che è stato realizzato, tanto dai maggiori protagonisti della storia del mondo, quanto dai comprimari e dalle comparse che per «interposta Nazione», giocano le carte minori della partita, la cui posta suprema è la decisa prevalenza di una parte sull’altra. Il lettore troverà nelle sue pagine tutti gli elementi necessari per darsi una risposta sul «perché» e proiettarlo nel futuro cercando di individuarne, fra le fosche nubi, gli auspici positivi che ne potranno discendere.

NOTE SULL'AUTORE

Nato a Palermo, si è laureato ingegnere industriale al Politecnico di Milano nel 1929, e successivamente specializzato in aeronautica e problemi spaziali. Ha svolto attività divulgativa presso associazioni e Istituti con cicli di conferenze, è stato per due anni docente presso l'Accademia Aeronautica Militare per un corso di «Storia dell'evoluzione dei mezzi di volo». Giornalista professionista dal 1941, fondò e diresse i periodici ALI e OLTRE IL CIELO (prima pubblicazione di divulgazione rnissilistico-astronautica); collaboratore specializzato del «Corriere della Sera», divulgò dalle sue colonne i principi dell'astronautica nei primi dieci anni di «corsa allo spazio». È autore del primo libro italiano di astronautica, «Il satellite artificiale», pubblicato neI 1955, due anni prima del lancio dello Sputnik. Dal 1958 è Segretario dell'unione Giornalisti Aerospaziali Italiani. La sua vasta produzione, prevalentemente di carattere divulgativo, continua a svolgersi con assi due collaborazioni su quotidiani, periodici ed enciclopedie.

ALTRE RISORSE ONLINE

9788827209257

Recensioni dei lettori


Ancora nessun commento. Lascia tu il primo!
Devi essere registrato per inviare un commento