EdizioniMediterranee Ribbon ScontoLarge

Finis Gloriae Mundi

Sconto 15%
€ 19,90€ 16,92 cad.
Fulcanelli
9788827218778
128
10 tavole f.t.
17x24
ALCHIMIA
esoterismo, ermetismo, alchimia

DESCRIZIONE

Prefazione di Jacque d'Arès, con una presentazione di Mariano Bizzarri. Traduzione, note e appendice di Vinicio Bizzarri e Moreno Neri. Dopo un lunghissimo periodo di silenzio, l'Adepto Fulcanelli riprende in mano la penna e ci trasmette il suo ultimo manoscritto: FINIS GLORIÆ MUNDI. Da lungo tempo annunciato, dopo essere stato ritirato dalle mani di Eugène Canseliet per ragioni che Fulcanelli oggi spiega, questo testo essenziale viene finalmente pubblicato in Italia. Il terzo e ultimo volume dell'opera di Fulcanelli svela il segreto della Via breve ed è questo che ha motivato per così lungo tempo il suo occultamento: "In effetti, allora ci parve che, sebbene concorressero i segni per rendere pubblico il modus operandi della via secca, non erano ancora però maturi i tempi, disgraziatamente, per svelare gli arcani dell'Ars brevis. La nostra prudenza fu ampiamente confermata dalla nascita e crescita di quella piaga immonda che fu il nazismo". Fulcanelli precisa che è venuto il tempo sia di denunciare le operazioni condotte dai falsi demiurghi sia di rivelare gli elementi della Via breve. Gli artisti, coloro che non si accontentano di collezionare opere rare ma che veramente lavorano al crogiuolo e "che avranno come missione quella di riprendere il lavoro e di condurlo a termine", riconosceranno dunque che, oltre ai severi avvertimenti che Fulcanelli si sente in obbligo di lanciare, questo libro è stato scritto nel linguaggio degli uccelli e che il suo contenuto è interamente filosofico. Oltre all'indispensabile aspetto alchemico, Fulcanelli offre alcune predizioni, infine, sull'avvenire dell'umanità. Non catastrofi né cataclismi, ma un'interpretazione "filosofale" degli avvenimenti sotto forma di testamento.

NOTE SULL'AUTORE

Attorno al nome di questo alchimista, divenuto noto grazie al Mattino dei maghi di Pauwels e Bergier, si sono create infinite ipotesi che hanno contribuito ad alimentare un vero e proprio mito. Amadou, Ambelain, Canseliet hanno condotto ricerche proponendo delle risposte, ma, probabilmente, la teoria più plausibile è quella della Dubois, esposta nel suo Fulcanelli, svelato l'enigma del più famoso alchimista, del XX secolo (Edizioni Mediterranee), che lo vede come un nome collettivo di un composito ambiente esoterico-alchemico parigino sviluppatosi tra Ottocento e Novecento.

ALTRE RISORSE ONLINE

9788827218778

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi le condizioni.