EdizioniMediterranee Ribbon ScontoLarge

Enrico Fermi

Sconto 15%
€ 15,49€ 13,17 cad.
Bruno Pontecorvo
9788876924200
224
14x23
NARRATIVA
Biografie, scienza
Libro attualmente non disponibile. Utilizza il modulo di richiesta disponibilità presente su questa pagina per richiedere di essere avvertito nel momento in cui il titolo sarà nuovamente disponibile.

DESCRIZIONE

Enrico Fermi nel ricordo di allievi e amici è il titolo dell' edizione originale moscovita (1972) di questo libro che raccoglie le testimonianze dirette dei numerosi collaboratori di uno dei massimi fisici teorici e sperimentali di questo secolo: le voci di Franco Rasetti, Edoardo Amaldi, Emilio Segrè, Enrico Persico affiancano quella di Bruno Pontecorvo nel ripercorrere le ricerche del gruppo di via Panisperna fino alla scoperta dei neutroni lenti; le note di Walter Zinn ricostruiscono le fasi di elaborazione della pila atomica costruita a Chicago negli anni Quaranta; Herbert Anderson, Samuel Allison e Segrè rivivono le esperienze di Los Alamos con Robert Oppenheimer ed Edward Teller che portarono all' esplosione della prima bomba atomica ad Alamogordo. Coniugando il linguaggio chiaro e vivace delle memorie e il rigore dell'esposizione scientifica, il libro di Pontecorvo costituisce un significativo contributo alla comprensione di una delle più alte figure della fisica moderna e dello sfondo storico e culturale in cui sono maturati i risultati delle sue ricerche.

NOTE SULL'AUTORE

Bruno Pontecorvo nasce a Pisa nel 1913 da una famiglia benestante di origine ebraica. Dopo aver frequentato il biennio di Ingegneria all'Università di Pisa, nel 1931 si iscrive alla Facoltà di fisica e matematica dell'Università di Roma, entrando a far parte del gruppo dei "giovani fisici" di via Panisperna (Amaldi, Segrè, Rasetti e Majorana) e partecipando alle ricerche sperimentali di Enrico Fermi che porteranno alla scoperta dei neutroni lenti. Nel 1936 si reca a Parigi dove, sotto la preziosa guida di F. Joliot-Curie, compie ricerche sulla "fosforescenza nucleare" e sull'isomeria nucleare che gli varranno il premio Curie-Carnegie. Trasferitosi negli Stati Uniti nel 1940 lavora alla realizzazione del carotaggio neutronico dei pozzi petroliferi, una delle prime importanti applicazioni pratiche del neutrone, e alcuni anni più tardi, in Canada, partecipa alla progettazione del reattore nucleare Nrx (uranio ordinario e acqua pesante) e propone il primo esperimento radio-chimico sulle interazioni del neutrino. Nel 1950, negli anni della guerra fredda, con una fuga clamorosa e misteriosa, abbandona l'Occidente e ripara in Unione Sovietica, a Dubna, dove dirige la divisione di fisica sperimentale del Laboratorio di Problemi Nucleari. E in Unione Sovietica che maturano gli studi e le ricerche fondamentali di fisica delle particelle elementari e, successivamente, di astrofisica, che segneranno da un lato l'inizio della fisica dei neutrini ad alta energia, dall' altro porteranno all'intuizione dell' esistenza del "mare neutrinico" prima della scoperta di A. Penzias e R. Wilson della radiazione elettromagnetica di fondo (1965) e alla nascita dell' astronomia neutrinica del Sole. Membro dell'Accademia delle Scienze dell'Unione Sovietica, dottore honoris causa di numerose Società e Università, socio straniero dell'Accademia dei Lincei, è stato titolare della Cattedra di Fisica delle particelle elementari dell'Università di Mosca. Muore a Dubna il 24 settembre 1993.

ALTRE RISORSE ONLINE

9788876924200

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi le condizioni.